SailGP

SailGP 2021, a Taranto la prima tappa europea. Entusiasmo, ma non per tutti

Cominciano ad accendersi i riflettori su SailGP 2021. Cresce l’attesa e con essa qualche polemica. Ma andiamo per ordine e vediamo cosa è accaduto nelle ultime ore sul fronte della competizione velica internazionale ideata da Larry Ellison, fondatore di Oracle, e dall’oro olimpico Russell Coutts.

SailGP 2021

E’ stato annunciato il programma aggiornato per la prima metà della seconda stagione del SailGP 2021. Gli eventi di apertura sono stati fissati alle Bermuda e a Taranto. Il 24 e 25 aprile 2021 il Gran Premio delle Bermuda presentato da Hamilton Princess darà il via alla stagione ampliata che prevede nove eventi. Dopo l’apertura, il 5 e il 6 giugno si terrà a Taranto il primo Gran Premio d’Italia in assoluto.

In seguito al rinvio della seconda stagione a causa del Covid-19, i primi eventi si sarebbero dovuto svolgere a San Francesco e New York, ma poi è stato deciso di modificare il programma per garantire maggiore certezza e ridurre i viaggi nella prima parte dell’anno. Il Gran Premio degli Stati Uniti-San Francisco sarà quindi il gran finale della seconda stagione del SailGP e, secondo quanto previsto, si svolgerà nell’aprile del 2022.

L’avvio dunque è atteso alle Bermuda. Ci si sposterà poi in Europa, dove si svolgeranno cinque eventi che inizieranno a Taranto. L’Italia è stata a lungo una delle migliori destinazioni di navigazione al mondo e la città costiera meridionale accoglierà per la prima volta i migliori marinai del mondo.

SailGP

First event SailGP 2020 – Sydney, Australia. Photo: Ugo Fonolla for SailGP. Handout image supplied by SailGP

 

Il ceo di SailGP, Sir Russell Coutts, ha dichiarato: “Dopo il successo della stagione di apertura nel 2019, le città hanno riconosciuto il potenziale economico e l’esposizione internazionale che derivano dall’ospitare i nostri eventi globali. Siamo incredibilmente lieti che il nostro portafoglio di partner locali si sia ampliato per includere eventi alle Bermuda e in Italia. Entrambe le sedi forniranno condizioni eccellenti per le nostre regate ad alta velocità e vicino alla costa. Questo nuovo programma ci consente di pianificare i nostri primi eventi del 2021 con maggiore fiducia pur mantenendo un evento negli Stati Uniti alla fine della stagione”.

SailGP Taranto

La prima tappa europea dell’importante evento velico che utilizza catamarani foiling F50 si svolgerà quindi a Taranto. L’appuntamento è per giugno 2021 e il capoluogo pugliese sarà l’unico teatro di regata italiano.

Tramite una nota, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha spiegato: “In qualche modo ci avevamo già provato l’anno scorso e noi non siamo soliti arrenderci per la rinascita di Taranto, che è rinascita socio-economico, urbana, culturale e persino reputazionale. Per anni si sono elaborate tante teorie sull’esigenza di dotare la nostra comunità di un nuovo modello di sviluppo, finalmente sostenibile, certamente alternativo alla grande industria. E bene aveva già fatto il Consiglio comunale, all’unanimità, a spronarci su questa strada, che oggi incrocia anche gli entusiasmanti impegni che Taranto ha assunto davanti a ben 26 paesi mediterranei, in termini di avvicinamento ai Giochi del 2026”.

Melucci ha quindi sottolineato: “L’Amministrazione comunale, grazie anche al lavoro encomiabile dei propri tecnici e degli altri enti locali, quelle teorie le sta trasformando in realtà ogni giorno di più. Questa volta, con rinnovata capacità organizzativa ed attrattiva, siamo riusciti a conquistare la possibilità di ospitare uno degli eventi velici più importanti del mondo, ‘SailGP’, un circuito internazionale che tocca ogni anno fino a quattro continenti, svolgendo regate a bordo degli avveniristici catamarani della classe F50, capaci di volare letteralmente sulla superficie del mare, a velocità non convenzionali, scafi già in uso in Coppa America e armati per l’occasione da 8 equipaggi nazionali, ricchi di vere stelle della vela mondiale e con sponsor di altissimo livello. Scene mirabolanti di questi prodigi della nautica sono state inserite nel recente colossal cinematografico ‘Tenet’ del regista Christopher Nolan”.

Il sindaco di Taranto ha poi spiegato: “La competizione, ideata da Larry Ellison, il fondatore di Oracle, e dall’oro olimpico Russell Coutts, si svolgerà a Taranto, prima tappa europea nel giugno 2021 e unico teatro di regata italiano. Dovunque ha già generato ricadute economiche almeno cinque volte superiori l’investimento iniziale. Le regate che si svolgeranno in Mar Grande e il Race Village che verrà allestito in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio mostreranno alle televisioni di tutto il globo una Taranto inaspettata e formidabile. Siamo assolutamente certi che questo tipo di eventi richiamerà migliaia di appassionati sportivi e visitatori business”.

Melucci ha quindi aggiunto: “Anche in un periodo di grandi difficoltà abbiamo la responsabilità di programmare il futuro, di creare le condizioni perché al termine della pandemia le nostre attività produttive possano ripartire di slancio. Lamentarsi è sempre facile, rimboccarsi le maniche e lavorare per mesi a una cosa come ‘SailGP’ è altro, l’amore incondizionato per Taranto e i tarantini ci spinge verso progetti la cui complessità è persino impossibile descrivere. Possiamo tutti insieme essere orgogliosi di come sta cambiando la nostra città. Facciamoci trovare pronti”.

Ma ci si domanda quale potrà essere in effetti il ritorno economico. E la notizia dell’arrivo della competizione velica internazionale a Taranto non è stata accolta con entusiasmo dal consigliere comunale di opposizione, Massimo Battista, che in proposito si è espresso utilizzando parole dure.

Come riportato dal Corriere di Taranto, tramite una nota, Battista ha fatto sapere: “Non ci sono più parole per descrivere lo sperpero di denaro pubblico dell’amministrazione Melucci. L’ultima idea, investire 2.500.000 di euro per una competizione mondiale di catamarani appartenenti alla classe F50, la SailGP che si terrà a giugno 2021 in piena pandemia mondiale”.

Il consigliere ha sottolineato: “E’ davvero assurdo che si possa pensare di spendere una tale somma, considerando prima di tutto il momento in cui stiamo vivendo. Una pandemia mondiale che ha stravolto la vita di noi tutti e in particolare nella nostra città che già vive un disastro ambientale. Caro sindaco la salute viene prima di tutto, non la propaganda! Il futuro è adesso non tra 6 mesi, ci sono problemi ben più gravi che attanagliano la nostra comunità e il sindaco Melucci insieme alla sua maggioranza anziché supportare tutte le famiglie in difficoltà della città, i commercianti che potrebbero chiudere a causa delle stringenti misure anti covid, decide di investire 2,5 milioni di euro per una regata”.