Salone di Genova, una nuova campagna per nuove speranze

Bella è sicuramente bella e affascinante la campagna avertising 2015 del Salone di Genova, ma ricevere un comunicato stampa dall’agenzia di turno in cui si celebra il Salone come evento dove il valore della nautica si rafforza è molto fuori luogo. Fuori luogo perché è innegabile che il Salone negli ultimi anni ha perso fascino, innegabile perché ha perso visitatori, innegabile perché è stato il luogo di rotture tra cantieristica a vela e quella a motore, ma soprattutto perché in tutto il mondo si sono accorti che non è pensabile fare un salone espositivo senza rinnovarsi. Quindi invitiamo il management della Fiera a “brieffare” le proprie agenzie con una maggiore attenzione di particoalari soprattutto per quello che non è più! Al via la nuova campagna ADV a supporto dell’edizione 2015 del Salone Nautico: il concept “La storia del mare – il futuro della nautica” esprime la forza del Salone di essere da 55 edizioni il luogo dove la passione per il mare nasce e cresce.  A partire da giugno 2015 prende il via la nuova campagna ADV del Salone Nautico di Genova che ruota intorno al concept “La storia del mare – il futuro della nautica”, declinata su media nazionali e internazionali, con una particolare attenzione ai canali digital. La campagna, ideata dall’agenzia creativa Meloria, racconta come da 55 edizioni il Salone Nautico rappresenti il luogo in cui la passione per il mare nasce, cresce e si rafforza. La foto storica di un bambino a bordo di una barca, elemento centrale del key-visual, vuole simboleggiare infatti il momento in cui l’amore per la nautica è nato, è cresciuto e si rafforzato, anno dopo anno, Salone dopo Salone: un legame così profondo da attirare a Genova, da tutto il mondo, migliaia di appassionati.

 

Il Salone Nautico di Genova non è solo storia, affonda le radici in un passato glorioso, ma è anche orientato verso il futuro, proponendo al pubblico le soluzioni all’avanguardia e le ultime novità del settore tutte da scoprire dal 30 settembre al 5 ottobre. La scelta di questa comunicazione è legata al nuovo approccio della manifestazione, che punta a coinvolgere non solo i diportisti, ma tutti coloro che amano il mare nelle sue diverse forme, dal surf all’apnea, dalla subacquea al wakeboard. Ancora di più che nelle passate 55 edizioni, quindi, il Salone offre ai propri visitatori la possibilità di conoscere da vicino il mondo del mare nelle sue mille sfaccettature.

La pianificazione media si rivolge sia al mercato estero che a quello italiano. On air dal 23 giugno, la campagna digital raggiungerà 20 Paesi e un’audience di oltre 4.000.000 di contatti, accuratamente profilati grazie alla pianificazione sulle principali testate specializzate del settore. La campagna in Italia è partita a giugno sulle testate specializzate mentre da fine agosto sarà veicolata sulle principali emittenti radiofoniche e sulla stampa quotidiana. 

Ovviamente la campagna è partita sulle solite testate cartacee che non compra più nessuno. Vedi Audipress.

Share