Soldini e Maserati si aggiudicano l’ottava edizione RORC Tansatlantic Race

Giovanni Soldini Maserati

Foto: maserati.soldini.it

È terminato il duello nell’Atlantico tra il team di Soldini e i suoi storici rivali Argo e PowerPlay, con una corsa conclusa in 6 giorni, 18 ore e 51 minuti. Per Giovanni Soldini e il team Maserati Multi 70 è arrivata una grande vittoria e una nuova impresa sportiva, per quel che riguarda il mondo della vela. Il team italiano ha così conquistato l’ottava edizione della RORC Tansatlantic Race, che è stata organizzata dal Royal Ocean Racing Club in partnership con Yacht Club de France. Un’impresa lunga poco meno di sette giorni, per lo skipper Soldini, coadiuvato da Vittorio Bissaro, Perez, Pedol e Matteo Soldini. Per il trimarano Maserati la velocità media raggiunta è stata di 21,4 nodi, percorsi su 3.476 miglia reali.

Una regata da tramandare ai posteri per lo skipper italiano e per Maserati Multi 70

Soldini e il suo team sono riusciti prima a tenere testa e in seguito a battere con qualche miglio di distanza il team PowerPlay capitanato da Peter Cunningham il cui skipper è un volto noto negli ambienti della vela come Ned Collier Wakefield, che vantava nel suo gruppo velisti esperti inglesi, che si erano distinti in Coppa America e anche per aver trionfato alle passate olimpiadi, portando a casa due ori. Ed è stata una regata piuttosto avvincente che ha tenuto con il fiato sospeso tutti gli appassionati di vela. Chiaramente dietro questo successo c’è stato un lavoro di gruppo e di sinergia che ha portato grandi risultati, come spesso avviene in questo settore. Le competizioni di vela richiedono infatti un certo tipo di mentalità e di atteggiamento, come ha affermato lo skipper italiano, pienamente soddisfatto e un po’ provato dopo questa importante impresa. Si è trattato di una regata che ha visto la partecipazione di 32 imbarcazioni, che provenivano da più di 20 paesi differenti.

Lo svolgimento della regata nel dettaglio

L’inizio della competizione è avvenuto l’8 gennaio alle 12.00 ora italiana, da Puerto Calero, Lanzarote.  Quello che però rende importante l’impresa dello skipper italiano è che a un certo punto della gara Maserati distava ben 100 miglia rispetto a PowerPlay, con lo scafo parzialmente danneggiato da un oggetto non identificato. Tuttavia nonostante questa menomazione tecnica, Soldini e il suo team hanno saputo gestire al meglio la gara, prendendo spesso decisioni piuttosto rischiose, ma che hanno dato il risultato in cui si sperava prima dell’inizio della regata. Una questione tattica, stanno commentando le testate sportive, ma è giusto considerare questa vittoria come un grande lavoro di squadra da parte di Maserati, per l’ottava edizione di questa RORC Tansatlantic Race. Insomma un bel modo di iniziare questo 2022 per Soldini e il suo team, in attesa delle prossime regate a cui parteciperà sicuramente il gruppo. Un avvio di 2022 importante, a livello sportivo, come abbiamo già visto con la stagione di tennis partita subito forte grazie agli Australian Open che è il primo torneo legato al Grande Slam. Un evento da non perdere per tutti gli amanti dello sport in termini di pronostici tennis con i principali bookmakers sportivi.