Una rete per l’Economia del Mare Sostenibile: la transizione digitale del mare

Giovanni Acampora

Si terrà il 17 e 18 giugno prossimi nel Golfo di Gaeta, di fronte alle isole di Ventotene e Santo Stefano, culla dell’Europa Unita, il 1° Summit Blue Forum Italia Network. Il progetto, promosso da Camera di Commercio Frosinone-Latina e dalla sua Azienda Speciale Informare e patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero della Transizione ecologica e dalla Regione Lazio, nasce con l’obiettivo di favorire la creazione di un Network Italia, una rete moltiplicatrice degli utenti del mare, che accompagni la Transizione ecologica e digitale dell’Economia del Mare e che si ponga in interconnessione con il futuro Blue Forum Europeo e Mediterraneo.

CONFERENZA STAMPA DEL GOVERNO SUL TEMA

La due giorni, presentata ufficialmente in conferenza stampa nella sala conferenze di Spazio Europa a Roma, vedrà la partecipazione di esponenti del Governo, dei principali soggetti istituzionali e associativi nazionali ed europei, di autorità militari, imprese e importanti realtà operanti in tutti i settori del Sistema Mare. Proprio nel corso della conferenza, moderata da Nunzia De Girolamo, il presidente di Camera di Commercio Frosinone-Latina, Assonautica Italiana e SiCamera, Giovanni Acampora, ha anticipato alcuni nomi delle personalità che prenderanno parte al Summit: il presidente del Parlamento europeo Metsola; il Ministro degli Esteri Di Maio; il Ministro della Transizione ecologica Cingolani; il Ministro alle Politiche agricole Patuanelli; il Sottosegretario di Stato Tabacci; la Sottosegretaria di Stato Fontana; il Vice Presidente della Camera dei Deputati Rosato; il Vice Ministro all’Economia e alle Finanze Castelli, il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Todde; il Presidente della Commissione Difesa Rizzo; il Presidente Commissione affari Europei Battelli; il Capo di stato maggiore della Marina Militare Ammiraglio Credendino; il Comandante Generale della Capitaneria di Porto Ammiraglio Carlone; il Comandante generale delle Fiamme Gialle Generale Parrinello.

L’INTERVENTO DI GIOVANNI ACAMPORA

“L’Economia del Mare può e deve guidare il processo di transizione sostenibile, sociale e digitale dell’Italia e dell’Europa. Per il 1° Summit Blue Forum Italia Network – ha affermato Giovanni Acampora – Abbiamo scelto di raccogliere la sfida dell’Europa di costruire “un’agenda” dettagliata e realistica affinché l’Economia blu possa svolgere un ruolo importante nel conseguire gli obiettivi del Green Deal europeo. Nel corso del 1° Summit Blue Forum Italia Network – prosegue Acampora – metteremo al centro del confronto le nuove occasioni di sviluppo economico e occupazionale del PNRR per il mare e le sfide della transizione dalla ‘Crescita blu’ a una ‘Economia del Mare sostenibile’. Presenteremo il X Rapporto Nazionale sull’Economia del Mare, realizzato da Unioncamere e Centro Studi delle Camere di Commercio Guglielmo Tagliacarne, per conto della Camera di Commercio Frosinone-Latina che annualmente fornisce il quadro aggiornato della dimensione economica del settore. Ospiteremo la 6° Conferenza di Sistema di Assonautica Italiana con i temi del turismo nautico e l’importanza economica e i valori della nautica da diporto.

BLUE ECONOMY START UP AWARD

Presenteremo il Blue Think Tank insieme a The European House Ambrosetti. Assegneremo il ‘Blue Economy Start Up Award’. E costruiremo insieme un Manifesto dell’Economia del mare sostenibile, uno strumento che possa aiutarci ad affermare, ancora una volta, con forza e chiarezza, che è questo il momento per stare dalla parte del mare e dell’ambiente”.

Antonello Testa, delegato all’economia del Mare di Informare, è intervenuto per anticipare alcune pillole delle novità che saranno contenute nel X Rapporto Nazionale sull’Economia del Mare: “Secondo il decimo rapporto, l’Italia si colloca al 3° posto per valore aggiunto tra i Paesi europei. Dal punto di vista dell’identificazione del perimetro territoriale, l’edizione di quest’anno segna un’importante novità a livello metodologico, con l’adozione del concetto, definito a livello comunitario, delle aree o zone costiere. Ma questa non sarà la sola novità contenuta nel Rapporto che presenteremo al Blue Forum di Gaeta”.

GLI INTERVENTI ISTITUZIONALI

Sergio Battelli Presidente della Commissione Affari Europei: “Un Forum che raccoglie così tante realtà è fondamentale per l’Economia del Mare. Un’industria enorme che va preservata ma anche potenziata per la Transizione Energetica. E’ il momento di lavorare sulla burocrazia per accelerare i processi che ci porteranno al raggiungimento degli obiettivi. L’appuntamento del Blue Forum può essere la chiave di volta per tracciare la giusta rotta.”

Laura Castelli, Viceministro dell’Economia e delle Finanze, intervenuta in videocollegamento ha commentato: “Il PNRR ha grandi obiettivi in termini di mare e di salvaguardia, in quest’ottica abbiamo la necessità di lavorare su più fronti per assicurare gli strumenti finanziari utili a gestire tutti gli asset strategici. Saremo al Blue Forum proprio per lavorare su questo in sinergia con tutti gli stakeholder presenti”.

Daniele Leodori, Vicepresidente della Regione Lazio ha illustrato gli interventi messi in campo dalla Regione: “Come Regione abbiamo già approvato una legge che punti al rilancio dell’Economia del mare. Sono diversi gli ambiti di intervento sui quali lavoreremo con la legge sulla Blue Economy e tanti gli investimenti previsti, per la Transizione ma anche per puntare sulla formazione nel comparto turistico. Bisognerà lavorare anche sui collegamenti, sulle infrastrutture, sui trasporti con opere strategiche. E la Regione è già proiettata su questo”.

Paolo Orneli, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio: “Quello di Gaeta sarà un appuntamento importantissimo per chiamare a raccolta le energie migliori del nostro Paese nell’ottica di costruire un’Agenda condivisa per lo sviluppo dell’Italia. Come Regione Lazio ci siamo e ci saremo per concretizzare il grande lavoro portato avanti in questi anni con norme e investimenti. Fare sistema per il Mare sarà l’obiettivo principale per far ripartire i territori e l’Italia”.

Enrica Onorati, Assessore all’Agricoltura della Regionale del Lazio: “Abbiamo nella programmazione unitaria un ruolo importante ma dobbiamo lavorare per investire più risorse. Non mancheremo al Forum per raccogliere le istanze degli utenti del Mare, di chi lavora con passione e competenza per raggiungere un obiettivo unitario”.

Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma e di InfoCamere: “Questa iniziativa ha un valore nazionale ed arriva in un periodo storico difficile e delicato. Come Camere di Commercio abbiamo il compito di intervenire, ricalibrando gli elementi di sviluppo. Riscoprire il mare guardando al futuro è la strada per ricostruire il Paese e dobbiamo percorrerla insieme”.

Sua Eccellenza Maurizio Falco, Prefetto di Latina: “Si è parlato di infrastrutture e trasporti. Oggi è più che mai necessario rafforzarle. Nessun progetto di sviluppo passa senza il potenziamento delle infrastrutture e questo è un’obiettivo fondamentale anche per la sicurezza dei territori. Sviluppo e sicurezza sono facce della stessa medaglia”.

Gerardo Stefanelli, Presidente della Provincia di Latina e sindaco di Minturno: “Il mare è una metafora della vita. E come per la vita, anche il mare richiede programmazione. Come Provincia di Latina non possiamo che essere orgogliosi di ospitare questo evento e collaborare per la sua riuscita. Sarà una sfida globale e la Provincia è pronta ad affrontarla”.

Cosmo Mitrano, sindaco di Gaeta: “Siamo tutti uniti per il mare, per lanciare il concetto di governance dell’Economia del Mare. Ospitare questo appuntamento nel Golfo di Gaeta è un onore che ci ripaga del lavoro svolto in questi anni per il Sistema mare. La realizzazione di questo Network che mette intorno ad un tavolo privati ed istituzioni sarà un’occasione di confronto per lo sviluppo di tutto il Paese”.

Gianluca Taddeo, sindaco di Formia: “L’economia del mare è una grande opportunità che dobbiamo saper cogliere. Il Forum sarà l’occasione per lavorare in sinergia anche per il rilancio dei territori. Lo sviluppo economico può e deve ripartire dal mare”.

Salvatore Forte, Vicepresidente del Consorzio Industriale del Lazio. “Il nostro è un Consorzio che rappresenta tutte le attività imprenditoriali e industriali di un vasto territorio. Riteniamo fondamentale investire sulla Formazione per generare occupazione ma soprattutto per dare risposte alle esigenze delle imprese. In quest’ottica, nel Blue Forum daremo il nostro supporto all’Economia del Mare, un settore nel quale c’è grande necessità di formare professionalità utili al suo sviluppo”.

L’onorevole Francesco Zicchieri: “La provincia di Latina rispetto alle professionalità del mare è stata in grado negli anni di fare la differenza nel comparto turistico. Oggi dobbiamo saper cogliere la sfida di rilanciare i nostri territori per far ripartire il Paese. Al Blue Forum la parola chiave sarà ‘unire’, solo insieme sarà possibile raggiungere tutti gli obiettivi prefissati”.

Luigi Niccolini, Presidente di Informare Azienda Speciale della Camera di Commercio: “Questo tipo di eventi arricchisce il territorio e lo rende più prestigioso a livello nazionale ed internazionale. L’Economia del mare può trainare la ripresa dell’economia nazionale e lavorare insieme per questo sarà l’obiettivo principale”.

La rotta è stata tracciata. Il Governo, i principali soggetti istituzionali e associativi nazionali ed europei, le autorità militari, le imprese e le realtà operanti in tutti i settori del Sistema Mare, i cui massimi esponenti erano presenti oggi nel parterre della conferenza stampa di presentazione ufficiale, si ritroveranno il 17 e 18 giugno prossimi a Gaeta per fare rete. Per il Mare e per l’Italia.