Value Team, the killer is back

Value Team con parziali di livello assoluto (tre volte primo, una volta secondo ed un quarto nell’ultima prova della domenica) sbanca Scarlino e strappa dalla mani dell’amico Notaro Team la leadership nel circuito Audi Melges20 2010. Impressionante il rollino di marcia del team di capitan Giallongo nelle acque amiche di Scarlino, sede logistica della squadra durante questa stagione.
Il weekend non era iniziato nel modo migliore, un albero rotto il giovedì  ed una regata corsa grazie alla cortesia di una armatrice, Luisa Bambozzi, che ha messo  a disposizione il suo palo per tutto il weekend.

Una notte passata a sistemare il nuovo rigging: non si sono contate le volte in cui i ragazzi hanno armato e disarmato il palo per assecondare le forme di questo con il motore Quantum…. e che motore!! Il team ha ritrovato una brillantezza in linea con le miglior performance della stagione 2009, di fronte ad una flotta cresciuta non solo nei numeri ( 30 avversari e record stagionale) ma anche nella qualità.  

Il commento tecnico della regata è affidata al tattico Enrico Fonda, che con un weekend perfetto ha assicurato, costanza, forza e velocità a tutta la squadra. “Sono tornato da Scarlino questa notte e ,dopo un po’ di riflessioni sul nostro successo, tutto quello che ho da dire è solo un grosso “grazie” al nostro armatore Benedetto Giallongo. La miglior “chiamata” della settimana è senz’altro la sua: ha voluto partire per la regata un giorno prima del solito, per avere due giorni pieni di allenamento prima della più numerosa regata di Melges 20 di sempre(fino alla prossima!!). Non solo perché “più ci si allena, più si diventa fortunati”, ma anche perché giovedì il nostro albero si è rotto , ma abbiamo avuto una notte e un giorno per trovarne uno in prestito (grazie Luisa!!) e metterlo bene a punto per la nostra randa Quantum.

Così è iniziato il weekend per noi…un sacco di lavoro!!Stavo dando di matto sotto al sole cercando la simmetria tra alte, diamante e basse, perciò posso dire che la regata in se è stata la parte più facile dell’evento!

Abbiamo disputato 3 prove il primo giorno con 10-14 nodi di vento e onda corta, realizzando un secondo e due primi posti. La barca era messa a punto veramente bene e Francesco la portava veramente veloce. La prima prova è stata particolarmente intensa perché siamo stati chiamati OCS via radio, quindi siamo rientrati ed abbiamo dovuto recuperare dall’ultimo posto. Grande bolina sulla sinistra, giriamo quarti incredibilmente la prima boa per poi concludere secondi.

Ieri c’era meno vento(6-8 nodi) e la nostra velocità non era così super come con vento medio, ma abbiamo navigato bene facendo un primo e un quarto. Abbiamo così vinto la tappa e credo che siamo anche in testa alla classifica totale audi, nonostante la nostra prova opaca a Lerici il mese scorso.” Il conto alla rovescia per la terza tappa della Series, Riva del Garda, è iniziato…. il nuovo albero e le nuove vele da affinare saranno un ulteriore sfida per i ragazzi di ITA112.

 Value Team il dominatore incontrastato della scorsa stagione è tornato!

Share