Yannick Bestaven

Vendée Globe 2020-2021, l’aggiornamento: il vincitore è Yannick Bestaven

L’aggiornamento del Vendée Globe 2020-2021 parla chiaro: è lo skipper francese Yannick Bestaven (Maître Coq IV), 48 anni, il vincitore della nona edizione della regata intorno al mondo in solitaria. Le 10 ore e 15 minuti di bonus a lui assegnate per aver partecipato al salvataggio di Kevin Escoffier gli hanno permesso di conquistare il primo posto nella classifica del Vendée Globe 2020-2021.

Yannick Bestaven, skipper e ingegnere, è dunque il vincitore assoluto della nona edizione del Vendée Globe. Lo skipper vince con 2 ore, 31 minuti e 1 secondo davanti a Charlie Dalin e con 6 ore, 40 minuti e 26 secondi su Louis Burton, che conquistano rispettivamente il secondo e il terzo posto.

Vendée Globe 2020, aggiornamento sul podio

Yannick Bestaven, su Maître CoQ IV, è giunto a Les Sables d’Olonne alle 03:19:46 del 28 gennaio 2021, dopo aver navigato per 80 giorni, 13 ore, 59 minuti e 46 secondi. Ma, considerando le ore di bonus pari a 10 ore e 15 minuti, i tempi ufficiali sono 80 giorni, 3 ore, 44 minuti e 46 secondi. Questo secondo l’aggiornamento del Vendée Globe 2020-2021.

Charlie Dalin, su Apivia, è arrivato a Les Sables d’Olonne alle 19:35:47 del 27 gennaio 2021, dopo aver navigato per 80 giorni, 6 ore, 15 minuti e 47 secondi. Louis Burton, su Bureau Vallée 2, è arrivato a Les Sables d’Olonne alle 23:45:12 del 27 gennaio 2021, dopo aver navigato per 80 giorni, 10 ore, 25 minuti e 12 secondi.

Yannick Bestaven, Il Giro Del Mondo È Tuo

L’ultimo tratto di navigazione dello skipper di Maître Coq IV è stato caratterizzato da un sottile pioggia, onde di due metri e vento a 20 nodi.

Bestaven non era ritenuto uno dei possibili vincitori del Vendée Globe 2020-2021, ma ha gestito molto bene la situazione in particolare nell’Oceano Indiano, superando Cape Leeuwin in Australia al terzo posto, e nel Pacifico, arrivando primo a Capo Horn con un vantaggio di 15 ore. Determinante per lui è stata la scelta di dirigersi a nord sul Golfo di Biscaglia, mossa che gli ha permesso di arrivare sulla scia di un sistema a bassa pressione e accelerare sul lungo tracciato diretto a Les Sables d’Olonne nelle ultime 24 ore, inseguendo Dalin e Burton.

Arrivato sul pontile di Les Sables d’Olonne, rivolgendosi a Charlie Dalin, Bestaven ha detto: “Ci sono due vincitori in questo Vendée Globe”.

Nel corso della sua prima intervista, Yannick Bestaven ha affermato: “Mi sento come se stessi vivendo un sogno, allucinante. Si passa dalla solitudine totale a questo: a questa festa, a queste luci, a queste persone che sono lì nonostante il contesto complicato. Non mi rendo conto di cosa stia succedendo. Sono ancora in gara. E’ il sogno di un bambino”. E ha poi spiegato: “Il nord del Golfo di Biscaglia era l’opzione migliore per la mia barca e le vele che mi erano rimaste. Dovevo andare verso i due fronti di bassa pressione”. Aggiungendo: “Ci siamo preparati molto per questo Vendée Globe, sapevo di avere una barca affidabile e sono riuscito a farcela… Questo risultato va oltre le mie aspettative. Ho immaginato di vivere tante cose e ne ho vissute molte altre. Dopo aver combattuto come ho combattuto io, portare una vittoria al Maître CoQ IV è un sogno!”.

La classifica del Vendée Globe 2020-2021 aggiornata in tempo reale può essere consultata sul sito ufficiale dell’evento.

Foto: screenshot