Volvo Laser SB3 Championship

Terza giornata del Volvo Laser SB3 World Championship di Torbole, ancora sole e tanto vento, la solita “Ora” sui 15-18 nodi, attenuatasi solo nella terza e ultima prova della giornata su entrambi i campi di regata dove le flotte hanno iniziato la fase finale del campionato, divise in Gold e Silver.

Dopo 9 regate la classifica è sempre guidata dai campioni in carica inglesi Craig Burlton, Adam Heeley e Steve White (3-3-1-7-3-2-26-2-2) con 23 punti, tallonati dal team con bandiera russa timoniere ucraino Luka Rodion (medaglia d’argento 49er ad Atene 2004), e i prodieri Oleg Zsherebtsov e Alexander Lebedev (6-2-2-8-2-1-21-3-1) staccati di soli 2 punti, a quota 25. Al terzo posto gli altri inglesi Jerry Hill, Joe Liewellyn e Grant Rollers (3-5-1-4-1-11-1-1-27) con 27 punti. Tre equipaggi in 4 punti!
 
Si avvicina al podio e sale al 4° posto l’equipaggio azzurro di Phi! Number con Luca Bacci, Tiziano Nava e Duccio Colombi (Canottieri Domaso) (1-4-8-6-9-5-2-10-4) a 39 punti, che precede al 5° la prima timoniera femminile, l’inglese Sarah Allan, con David Giles e Josie Gibson, a 44 punti. Scende al 6° posto il sudafricano Ian Ainslie (ex di Coppa America con Shosholoza) con Roger Hudson e Adam Martin, a 55 punti.
 
Sempre nella flotta Gold, si confermano al 16° posto gli altri italiani di Stenghele con Roberto Caresani, Pietro Negri e Luigi Ravioli (Alto Lario) (7-16-11-15-9-1-12-19-19). Gli altri italiani in classifica nella flotta Gold (il migliore 50% della flotta dopo le 6 prove di qualifica dei primi due giorni del Mondiale): 22° Giovanni Meloni, Luca Maitan e Sandro Piredda (YC Riviera del Conero); 24° Nicola Neri, Aurelio Bini, Maura Fantioni e Fabrizio Asili (YC Riviera del Conero); 25° Andrea Airò, Gerardo Trotta e Salvatore Pisanelli (CV Alto Jonio); 33° Germana Tognella, Mario Noto e Flavia Tomiselli (Club Nautico Arzachena); 38° Franco Giulietti, Corrado Baldazzi e il nazionale Laser Michele Regolo (YC Riviera del Conero);  47° Andrea Zuklic, Chris Moretti, Vittorio Costa e Luca Zuklic (CNAM Alassio); e infine 53° Christian Ferro, Giampaolo Mignone e Tommaso Cigliana (AS Velamare).
 
Nella flotta Silver squilli di rabbia per l’equipaggio di Vincenzo Graciotti, Camillo Zucconi e Jacopo Pasini (YC Riviera del Conero), che ieri avevano mancato la promozione alla flotta Gold che avrebbero meritato. Due primi e un quinto di manche li proietta in testa alla classifica della flotta “di consolazione”. Qui ci sono altri due equipaggi italiani nei primi 6 posti: al 4° Andrea Pardini, Francesco Gregg e Cristian Raffaelli (CN Livorno) e al 6° Uberto Crivelli Visconti, Alessandra Angelini e Igino Angelini.
 
DICHIARAZIONI A TERRA
 
Luka Rodion (medaglia d’argento classe 49er Olimpiadi di Atene 2004); “Non mi aspettavo di combattere per il titolo, è il mio primo mondiale su questa classe, il Laser SB3 è una classe competitiva e molto tattica, le regate con tante barche vicine e con il vento fresco del Garda sono una continua emozione. Prevedo un grande futuro per questa classe. Quanto al 49er: una campagna olimpica è dura e costosa, richiede impegno e dedizione continui. Trovo che ogni tanto sia giusto prendersi una pausa di riflessione. A febbraio con la nostra federazione decideremo se riprendere la preparazione per Londra 2012.”

Tiziano Nava: “Continuiamo a essere consistenti, con buoni piazzamenti, e la classifica si è un po’ mossa. I primi sembrano imprendibili, ma noi siamo arrivati a questo punto a due giornate dalla fine del campionato, ormai la volata è lanciata. Ci proveremo, l’importante è continuare sempre a migliorarsi, ricordo che il nostro equipaggio si è formato da pochissimo, andiamo in barca insieme da poche settimane”.

Michele Regolo (nazionale FIV classe olimpica Laser): “E’ una barca molto interessante, ha tutti i vantaggi del Laser: monotipia, vele uguali, prestazioni simili, robustezza, e inoltre è una barca sicura e marina. Ma in regata è necessaria tecnica e preparazione specifica, anche le manovre contano, perché con una flotta così numerosa il minimo errore può costare tantissime posizioni”.

Partner
Il Volvo Laser SB£ World Championship è anche tappa della Volvo Cup 2010. Volvo è presente con un ampio stand espositivo a disposizione dei regatanti, confermando lo stretto rapporto del marchio automobilistico con la vela.
Tra i partner Conte of Florence con una linea di abbigliamento dedicata; Unopiù, leader nell’arredo per esterni, che fornisce gli arredi di Casa Volvo; Lavazza con un italianissimo Coffée Corner, e con speciali promozioni e premi ai partecipanti; Bollè con la linea di occhiali Bollè Marine e premi speciali (occhiali, binocoli, gps) nonché l’innovativo Regatta Point of View, un potente binocolo per seguire le regate da terra; TerraCieloMare, il nuovo orologio ufficiale della Volvo Cup, che mette in palio premi personalizzati per la Volvo Cup, e conferma anche con i Laser SB3 il TerraCieloMare Speed Contest, che premierà il primo classificato alla prima boa di bolina; HD Service presenta la poltrona Keope che propone “lo zen della postura”; e infine le cime Gottifredi Maffioli.
 
Media
Intense produzioni video saranno realizzate dal media team di Alberto Origone, inseriti nel notiziario e sugli speciali in onda sul canale 430 di Sky, pubblicati sul canale YouTube della Volvo Cup (http://www.youtube.com/MediavipVolvoCup <http://www.youtube.com/MediavipVolvoCup> ) e postati su Facebook. Le immagini fotografiche sono a cura dell’ottimo Andrea Carloni.
Il Volvo Laser SB3 World Championship di Torbole 2010 segna anche l’esordio quale communication-partner del nuovo global media della vela: www.saily.it <http://www.saily.it> , innovativo portale che offre WebTV, Magazine e il social network di Piazza Vela.

Share