La grande stagione di Scarlino

Ancora una grande stagione al Club Nautico Scarlino… e nel 2012 arriva il Mondiale Melges 24. Presentato il calendario 2011, che vede ben 53 giorni di regata in tutte le discipline della vela. In regata i Melges 24, i Dinghy 12p, i D-One e gli Ufo 22 per i titoli nazionali e tornano anche i Melges 32. A fine agosto la Mediterranean Cup degli X-Yachts. Poi Finn, Optimist, tanto match race ed eventi dedicati al diporto. Nel 2012 il Campionato del Mondo dei Melges 24 e l’Europeo dei Finn nell’anno olimpico. Marina, Club Nautico, Yacht Service e Residenze continuano a lavorare in sinergia. Marina di Scarlino, Maremma Toscana, 10 febbraio- Sarà ancora una grande stagione di vela quella che attende il Club Nautico e la Marina di Scarlino. Il presidente del CNS Guido Spadolini, il direttore generale Carlo Tosi e l’amministratore delegato di Marina Management Enrico Bertacchi hanno ufficializzato oggi, nella Sala Hospitality della Marina di Scarlino, un calendario 2011 che vedrà il porto della Maremma Toscana impegnato in ben 53 giorni di regate ed eventi.

Un impegno notevole, che può essere affrontato solo con la completa sinergia tra Club Nautico, Marina, Yacht Service e Residenze, tutte facenti capo a un’unica regia che lavora per offrire ai velisti e agli ospiti il meglio dell’organizzazione e dei servizi, sia a terra sia in mare. Il presidente Guido Spadolini ha detto che “Il Club Nautico si presenta alla Maremma e al mondo velico con un programma di altissimo livello. Per questo ringrazio tutti i componenti dello staff del Club, a partire da Claudia Tosi, il consiglio direttivo, la dirigenza del Marina in tutti i suoi reparti, lo Yacht Service diretto da Gael Rossi, l’ufficio stampa, lo sponsor Sorgenia, il Comune di Scarlino, l’APT Maremma Toscana, la Camera di Commercio di Grosseto, la Provincia di Grosseto e tutti i collaboratori per l’impegno e la collaborazione dimostrata verso il nostro obiettivo comune: far diventare il Club Nautico e la Marina di Scarlino sempre più un punto di riferimento della grande vela internazionale e uno dei migliori ambasciatori della qualità e delle bellezze della Maremma Toscana nel mondo”.

La stagione, di fatto, è già iniziata, con la disputa dei primi match race internazionali di grado 3. A metà marzo scende subito in acqua il singolo olimpico Finn, con la prima edizione del Trofeo Internazionale Marina di Scarlino. Dal 25 al 27 marzo arrivano invece i giovanissimi degli Optimist, per la tappa del circuito Volvo Cup. Sarà ancora Volvo Cup dall’8 al 10 aprile, con l’atteso Campionato Nazionale del monotipo tecnicamente più valido degli ultimi anni, il Melges 24. Sarà questa una prova generale per il Campionato del Mondo 2012, che i Melges 24 disputeranno proprio alla Marina di Scarlino con un centinaio di team provenienti da una ventina di nazioni. Seguiranno le Audi Sailing Series, con i Melges 32 in acqua dal 29 aprile al primo maggio. Saranno presenti i migliori equipaggi internazionali che, nelle ventose acque della Maremma, approfitteranno per rifinire la preparazione in vista del loro Mondiale 2011 a Palma di Maiorca. Il 24-26 giugno arriva un’altra classe olimpica, la Star, anche lei ormai di
casa nelle acque di Scarlino. Dopo la pausa estiva tornano in Maremma le barche del cantiere danese X-Yachts, per disputare la Mediterranean
Cup, in collaborazione con X-Yachts Italy: il programma prevede tra l’altro il Mondiale degli X-41 e l’Italiano degli X-35. Una regata questa fortemente voluta dalla X-Yachts Italy, dopo il successo riconosciuto della Gold Cup 2010.

Il mese di settembre sarà dedicato a due campionati nazionali, quello della sempreverde classe Dinghy 12 piedi, che arriva per la prima volta in Maremma, e quello dell’innovativo singolo D-One ideato dall’olimpionico Luca Devoti. Anche il D-One fa parte del circuito Volvo Cup. Conclusione in ottobre e novembre con il tricolore del monotipo Ufo 22 e altri match race di grado 3 e 4 (nel 2011 ne sono previsti ben 7). Non mancano neanche eventi legati al diporto e al piacere dell’andar per mare, così come le iniziative rivolte ad aprire il Marina al territorio circostante.
Il 2012 sarà ancora più ambizioso, con l’organizzazione, tra l’altro, di due eventi di primaria grandezza nella vela internazionale. In marzo scenderanno in acqua i migliori velisti-atleti al mondo, per disputare il Campionato Europeo dei Finn (regata già disputata a Scarlino nel 2008, con la vittoria del fuoriclasse inglese Ben Ainslie), a pochissimi mesi dai Giochi di Londra 2012. Il Mondiale dei Melges 24, organizzato con il supporto di Volvo, porterà poi alla Marina di Scarlino un centinaio di team da almeno venti paesi, con i migliori timonieri e tattici di questo tecnicamente
ambitissimo monotipo, in cui l’Italia vanta alcuni dei migliori equipaggi mondiali.

La stagione alla Marina di Scarlino porterà nel territorio della Maremma circa 8.500 presenze, confermandosi come una delle strutture più significative nel settore del turismo sportivo della Toscana. “Chiunque viene a far vela qui da noi”, conclude Guido Spadolini, “torna a casa entusiasta. Soddisfatto per l’eccellenza delle strutture, ora completate e pienamente operative, per le ideali condizioni del vento e del mare, per la qualità dell’organizzazione, sia a terra sia in mare”. Il resto lo fanno la bellezza del territorio circostante, con i boschi delle Bandite di Scarlino e la spiaggia di Cala Violina a far da scenario alle regate. Non è un caso, infatti, che molti regatanti arrivino a Scarlino con le famiglia al
seguito, per godere in pieno delle strutture e del paesaggio. Durante la conferenza Enrico Bertacchi ha presentato alla stampa il Dottor Francesco Allegretta, che lo affiancherà nel ruolo di Amministratore Delegato di Marina Management con l’incarico di definire le strategie commerciali e
marketing e per il completamento e la gestione del progetto immobiliare a terra. Forte di una vasta esperienza dirigenziale nel settore immobiliare (Pirelli RE), Allegretta lavorerà a fondo sulle iniziative immobiliari e commerciali della struttura. Bertacchi concentrerà il suo impegno sulle strutture a mare, sulla gestione del marina e sulle attività nautiche.

Share