Cantieri Baglietto: Ascom e Albergatori lanciano l’allarme

Il presidente dell’Ascom-Confcommercio Marilena Ratto e quello dell’associazione albergatori Andrea Bruzzone sono intervenuti a proposito della situazione dei Cantieri Baglietto di Varazze. “Le notizie non positive che arrivano dai Cantieri Baglietto, ci impegnano in alcune riflessioni sull’economia storica della città. In ballo, a causa di una nuova crisi della nautica, sarebbero trasferimenti di personale in altre sedi dell’azienda, come La Spezia e Viareggio, ma anche altre cose anche peggiori. Come Categorie economiche della città, sulla spinosa questione che a breve rischia di ribaltarsi pesantemente su tutta la nostra comunità, intendiamo rompere la cortina di silenzio calata attorno a tutto l’argomento” hanno spiegato i due.

“Silenzio che sta mantenendo soprattutto la civica amministrazione, come pure tutto il Consiglio comunale di Varazze. Il primo pensiero di albergatori e commercianti va naturalmente alle gravi preoccupazioni per le possibili ripercussioni sulle famiglie delle maestranze attualmente impegnate nelle lavorazioni dei Baglietto. A questo aggiungiamo il rammarico per la possibile perdita di un marchio che da un secolo contraddistingue Varazze nell’eccellenza della nautica. Quindi ci sentiamo di esprimere doverosamente una solidarietà non formale ma sostanziale, a chi in questo momento vede improvvisamente compromesso tutto il proprio futuro” hanno aggiunto ancora la Ratto e Bruzzone che hanno proseguito osservando: “In una situazione socio-economica di questo tipo, ai pubblici amministratori riteniamo importante far notare, altresì, come l’economia turistica, anche questa ’storica’, e il terziario nel suo complesso restino sempre più preponderanti nel tessuto sociale ed economico della città. E quindi pensiamo che il nostro comparto, ossia le nostre aziende, siano da valorizzare con più attenzione rispetto al passato e, anzi, si debba tentare di rilanciare, proprio in quanto rappresentano l’unica economia cittadina possibile”.

“Un altro è il discorso urbanistico, per cui diventa importante conoscere al più presto il destino di un’area già fatiscente da troppo tempo, inserita proprio al centro del maggiore progetto di rinnovamento architettonico della città. Il riferimento è al quartiere del porticciolo turistico, ora oggetto di tante ipotesi di trasformazione. E ciò in vista del piano di recupero del retroporto. Il tutto, ancora da chiarire, anche alla luce delle profonde, recenti modifiche ai progetti originari, imposte dalla nuova Giunta Comunale” hanno concluso i presidenti dell’Ascom e dell’associazione Albergatori.

 

FONTE: http://www.ivg.it/2009/11/12/varazze-cantieri-baglietto-ascom-e-albergatori-lanciano-lallarme/

Share