Conclusa la seconda Nespresso Cup

La seconda edizione della Nespresso Cup, regata internazionale riservata alla classe Wally e organizzata dallo yacht Club Italiano, si è conclusa oggi, domenica 8 maggio a Portofino,  con la vittoria di INDIO di Andrea Recordati nella divisione Overall e di Ryokan 2 nella divisione Performance. Le regate sono state caratterizzate da condizioni di vento leggero. “La Nespresso Cup qui a Portofino è stata fantastica” ha dichiarato Jochen Schüman, tattico su Magic Carpet2 e testimonial di un evento che messo a dura prova l’abilità dei tattici di tutti i Wally, “Siamo stati abbastanza fortunati ad avere il vento sufficiente per completare 4 regate in tre giorni sotto il sole. Le condizioni sono state molto impegnative per tutti con diversi rovesciamenti di fronte. Il risultato finale è stato incerto fino all’ultimo momento”.
Nella divisione Overall, INDIO (30,50 m) è stato in testa alla classifica dal primo giorno con tre vittorie e un secondo posto proprio nella regata odierna vinta dal diretto avversario Y3K di Claus-Peter Offen. “Sono molto contento” ha dichiarato Andrea Recordati, armatore di INDIO. “Questa è la nostra prima regata della stagione e il risultato è inatteso soprattutto per il modo con cui l’abbiamo raggiunto.”

L’equipaggio di INDIO è composto da un gruppo di campioni di diverse nazionalità provenienti da diverse discipline come l’America’s Cup e la Volvo Ocean Race, tra cui il tattico Philippe Presti e il navigatore Marc Lagasse.

“Abbiamo avuto un meteo eccezionale e come Luca (bassani, il fondatore di wally) ha detto, queste sono state regate molto tecniche e impegnative” ha concluso Recordati.

 Nella divisione Performance la battaglia tra Inti e Ryokan 2 si è risolta a favore di quest’ultimo. In classifica tutte e due le imbarcazioni hanno pari punti, ma la vittoria finale è andata ai francesi grazie al risultato dell’ultima prova odierna che gli uomini a bordo di Ryokan 2 hanno vinto. “La nostra barca ha la chiglia basculante quindi è più veloce con vento forte, mentre nelle condizioni odierne siamo normalmente penalizzati”. Ma il team francese, di cui fanno parte il tattico François Brenac e il navigatore Olivier Douillard, ha vinto lo stesso la sua sfida contro Inti: “Quest’anno abbiamo sempre navigato con vento molto leggero, è stato difficile ma non ci possiamo davvero lamentare dei risultati” ha dichiarato felice Philippe Liger, armatore di Ryokan 2.

Carlo Croce, Presidente dello Yacht Club Italiano, ha riassunto così questi tre giorni di regate: “Sono state giornate meravigliose, nel corso delle quali abbiamo disputato quattro prove. Regate molto combattute con vento stabile.Sono particolarmente contento perché a Portofino può capitare di non avere vento e quindi di non poter  regatare. E’ il secondo anno che riusciamo a completare tutto il programma dell’evento. Per noi organizzatori questo è un motivo di orgoglio”.

Share