Marina di Salivoli

Esperti nel settore marittimo e portuale? Ecco il master adatto

Un master per chi vuole diventare esperto nel settore marittimo e portuale. Ma dove? Qual è la durata? E il costo? Ecco tutte le informazioni necessarie.

Il master di primo livello in “Smart and Sustainable Operations in Maritime and Port Logistics” nasce a Livorno su iniziativa del Polo Universitario Sistemi Logistici dell’Università di Pisa, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Federmanager e Camera di Commercio Maremma e Tirreno.

Obiettivo del master – patrocinato da Confetra, AssoPorti e Comune di Livorno – è formare figure professionali altamente qualificate e dotate di un mix di conoscenze e competenze multidisciplinari in grado di gestire gli aspetti tecnici e tecnologici, legali e manageriali, fondamentali per guidare l’innovazione nel settore marittimo e portuale. 

Il master è stato selezionato e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico tra i “progetti innovativi di formazione in industrial engineering e management di impresa”. Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito stesso del master (www.masterport40.it) o le sue pagine Facebook e LinkedIn.

Iscrizioni, avvio, durata e costo

Le iscrizioni al master per diventare esperti del settore marittimo e portuale sono aperte fino al prossimo 11 gennaio e il corso partirà a marzo del 2021. La durata del master per diventare esperti del settore marittimo e portuale è di 12 mesi. Il corso ha un costo di 4.000 euro ed è previsto il rimborso anche integrale grazie ai voucher della Regione Toscana. 

Le lezioni

Le lezioni del master si svolgeranno in formula part-time, con l’obiettivo di facilitare la partecipazione anche a coloro che devono conciliare l’attività formativa con il lavoro. Nello specifico, le lezioni si terranno il venerdì pomeriggio e il sabato.

Sono previste 300 ore di lezioni frontali, in cui le lezioni teoriche si alterneranno con attività pratiche quali esercitazioni in aula, lavori di gruppo e analisi di casi studio, e 500 ore di tirocinio, grazie alle quali i partecipanti potranno confrontarsi con casi reali e applicare le nuove conoscenze acquisite. I risultati del tirocinio verranno riportati in un project work e discussi nella prova finale.

I moduli in programma sono cinque: 

  • Infrastrutture di trasporto e sistema logistico marittimo e portuale; 
  • Sostenibilità; 
  • Quadro normativo e contrattualistica nel settore marittimo; 
  • Frontiere tecnologiche (IoT, Process Analytics, Blockchain, Cybersecurity, Automazione); 
  • Management e internazionalizzazione.

A chi è rivolto

Il master per diventare esperti del settore marittimo e portuale si rivolge a operatori e manager di aziende operanti proprio nel settore marittimo e portuale interessati ad aggiornare le proprie competenze. Ma anche a laureati in discipline tecniche, economiche e giuridiche che ricercano opportunità di formazione e di carriera nella logistica. 

Secondo quanto spiegato, “le figure professionali in uscita saranno in grado di affrontare efficacemente i processi di digitalizzazione ed automazione delle imprese operanti nel settore marittimo-portuale”.

Il direttore, professor Davide Aloini, ha affermato: “Il master realizza una offerta formativa unica nel panorama nazionale, intercettando in modo multidisciplinare i bisogni formativi più recenti del settore logistico marittimo e portuale. Il bilanciamento di contenuti tecnologico-ingegneristici con quelli dell’area giuridico-economica è finalizzato a chiarire come le tecnologie 4.0 possano impattare positivamente sulle operazioni logistiche e dunque formare professionisti in grado di cogliere in maniera efficace le opportunità di innovazione per il sistema, all’insegna della sostenibilità ed efficienza”.