Giovanni Soldini Maserati

Giovanni Soldini e Maserati, il nuovo record sulla rotta Monaco-Saint Tropez

Nuovo record di velocità per il velista Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. Sulla rotta di 48 miglia Monaco-Saint Tropez sono state totalizzate 2 ore, 25 minuti e 44 secondi. Dopo essere partiti venerdì 5 marzo da La Spezia per un giro di test e allenamenti in Mediterraneo, sono arrivati sabato 6 marzo a Monaco e hanno deciso di tentare di migliorare il tempo di percorrenza fino a Saint Tropez, nonostante condizioni meteo non perfette.

Giovanni Soldini e Maserati, gli allenamenti e il record

“Siamo partiti – ha spiegato Soldini – con 18 nodi di vento da Est, che ci ha dato una bella spinta all’inizio, poi è calato a 12 nodi ed è girato in poppa, quindi abbiamo rallentato e abbiamo dovuto strambare molte volte, percorrendo un totale di 61 miglia. A causa del calo di vento non abbiamo potuto spingere Maserati Multi 70 al massimo, ma ci siamo divertiti molto, è stato un ottimo test per la barca: ora proseguiamo con gli allenamenti verso la Corsica”.

A bordo del trimarano, Giovanni Soldini ha navigato con Guido Broggi, Ronan Cointo, Oliver Herrera Perez, Matteo Soldini e Pierre Casiraghi, che ha già partecipato a diverse regate sia a bordo del VOR70 Maserati, sia su Maserati Multi 70.

Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70 hanno così fissato un nuovo tempo di percorrenza sulla rotta Monaco-Saint Tropez, il record precedente Monaco-Saint Tropez dei monoscafi apparteneva al navigatore norvegese Knut Frostad, ex ceo di Volvo Ocean Race. Il 20 ottobre 1999, a bordo del Wally Nariida di 32 metri, Frostad ha percorso 48 miglia in 3 ore, 4 minuti e 40 secondi, mantenendo una velocità media di 15,65 nodi.

Gli allenamenti nel Mediterraneo di Giovanni Soldini e del team di Maserati Multi 70 non si fermano. Dopo una navigazione intorno alla Corsica, il team italiano prevede di risalire lungo la costa italiana per tornare a La Spezia, in modo da testare in tutte le condizioni di vento e andature le migliorie del trimarano sviluppate durante un lungo periodo in cantiere durato quasi quattro mesi.

Foto: maserati.soldini.it