Donne e nautica, molto ancora si può fare. E intanto Barbara Amerio accende i riflettori sul settore

Barbara Amerio, del cantiere sanremese Amer Yachts, è l’unica donna del settore della nautica presente in “Unstoppable Women”, lista di professioniste, artiste, creative, imprenditrici, manager, founder da seguire sul digitale, realizzata da StartupItalia. Un nome importante, ma il solo legato al comparto all’interno di una lunga lista. A dimostrazione del fatto che molto ancora si può fare.

Barbara Amerio Amer Yachts

Foto: Amer Yachts

Di recente, Barbara Amerio si è aggiudicata il premio “Ceo dell’Anno” per la cantieristica navale di Le Fonti Awards nella categoria “Innovazione & Leadership”. Il suo nome figura ora nella lista costruita da StartupItalia, in cui compare anche la velista Francesca Clapcich. Una lista, come sottolineato, “non completa e aperta”, in costante aggiornamento. Un progetto “nato a partire da una lista di 150 donne da seguire nell’innovazione in Italia: fondatrici, manager, attiviste, ricercatrici che si distinguono per quello che fanno”.

Dona Bertarelli: “Il Futuro Della Vela Mondiale Sarà ‘Volante’”

Nella lista di StartupItalia, Barbara Amerio è l’unica che accende i riflettori sul mondo della nautica. Un settore importante, il cui contributo al Pil negli ultimi anni è cresciuto, e sul quale puntare.