La bici di cartone è realtà

Lo scorso ottobre l’inventore israeliano Izhar Gafni aveva dimostrato pubblicamente come sia possibile costruire una bicicletta robusta, ignifuga, impermeabile e perfettamente funzionante utilizzando cartone riciclato. Ora quell’idea, che pareva soltanto stravagante, si appresta a diventare realtà. La Cardboard Technologies, la società dietro l’invenzione, ha lanciato una raccolta fondi su Indiegogo per poter avviare la produzione. L’articolo continua qui sotto.  L’obiettivo è ambizioso: occorre raccogliere due milioni di dollari nei 45 giorni disponibili; chi offrirà almeno 290 euro si guadagnerà il diritto di essere tra i primi a ricevere una bicicletta di cartone, una volta che questa sarà in commercio. «In sostanza, l’idea assomiglia agli origami giapponesi, ma non comprimiamo il cartone e non ne rompiamo la struttura» ha spiegato Izhar Gafni. ZeusNews.it

Oltre al cartone, nella produzione della bicicletta entrano altri materiali riciclati, come le bottiglie plastica e gli pneumatici. «Immaginate un’epoca in cui ogni prodotto di plastica o di cartone che viene gettato contribuisce alla creazione di una bicicletta, una sedia a rotelle o un giocattolo» spiega Gafni illustrando la propria visione. L’articolo continua dopo il video.
 Sebbene il traguardo da raggiungere tramite il crowdfunding sia davvero impegnativo, Cardboard Technologies afferma di aver preferito questo sistema rispetto ai sistemi di finanziamento più tradizionali, che pure le sono stati offerti, perché non vuole compromettere i «valori sociali» alla base del progetto.

L’azienda prevede di iniziare a distribuire le prime biciclette di cartone nel marzo del 2015. Quando saranno in vendita, il loro prezzo potrebbe essere di appena 10 dollari.
ZeusNews.it

Share