Leasing nautico, i dati Assilea: nel 2020 raggiunto un valore di 593,7 milioni

Cresce il leasing nautico. Secondo il rapporto statistico annuale “To lease” di Assilea, nel 2020 il leasing nautico è cresciuto del 15,9% rispetto al 2019 in termini di contratti stipulati, che hanno raggiunto un valore di 593,7 milioni di euro.

Nel rapporto si legge: “L’industria della nautica da diporto ha vissuto un’importante ripresa negli ultimi anni e anche il 2020, nonostante l’avvio ritardato per effetto della prima fase della pandemia, ha chiuso con un incremento sia della produzione di nuove unità da diporto che del leasing nautico”.

I primi mesi del 2020 sono stati difficili, l’emergenza coronavirus e il lockdown hanno inferto un duro colpo, ma per il leasing nautico durante l’estate c’è stata una ripresa, che ha registrato un picco in termini di volumi nel mese di ottobre, in concomitanza con il Salone Nautico di Genova.

Salone Nautico Di Genova 2021, Iscrizione Aperte

Il rapporto sottolinea: “Si è registrato per la nautica da diporto un volume di stipulato otto volte maggiore rispetto a settembre 2020 e quattro volte maggiore rispetto a ottobre 2019, che ha portato lo stipulato del comparto leasing nautico a superare il mezzo miliardo di euro. L’incremento delle nuove stipule verificatosi nel mese di ottobre è da ricondurre anche al cambio del regime di applicazione per il calcolo dell’imponibile Iva, introdotto a partire dal mese di novembre 2020, che ha anticipato le decisioni di spesa nel settore causando poi una flessione nei mesi subito successivi”.

Il 55% dei contratti stipulati per un valore pari a quasi il 73% del totale sono stati registrati nel Nord Italia. Il Nord-Est è la macro-area in cui è aumentata di più la quota sul numero di contratti: +8% rispetto al 2019. Il Centro Italia è la macro-area in cui è cresciuto di più il valore: +5,1%. Numero e valore dello stipulato nautico sono invece scesi nelle regioni del Sud e delle Isole.