Luna Rossa, una stagione da Coppa America

Una stagione da incorniciare e dopo la vittoria nel circuito adesso è tempo di Coppa America per Luna Rossa. Il team italiano di Luna Rossa ha vinto con autorità l’Act 9, l’ultimo delle Extreme Sailing Series 2011, assicurandosi anche il successo finale nel circuito. Max Sirena, Paul Campbell-James, Alister Richardson e Manuel Modena, che hanno regatato insieme lungo tutta la stagione Extreme 40, sono arrivati all’ultimo giorno di regata qui a Singapore con un significativo vantaggio su tutti gli avversari e in particolare sui rivali, il team francese di Groupe Edmond de Rothschild. Per il team di Pierre Pennec c’è stato poco da fare. I francesi non hanno avuto modo di contrastare l’egemonia schiacciante di Luna Rossa che ha chiuso l’Act 9 con un vantaggio di 45 punti sul secondo classificato. “Sono molto contento finalmente” ha dichiarato Max Sirena, skipper di Luna Rossa. “Abbiamo concluso la stagione alla grande e sinceramente non ce lo aspettavamo perché nel penultimo evento della serie le nostre prestazioni non erano state delle migliori.
Non so cosa sia accaduto qui a Singapore, fatto sta che abbiamo regatato molto bene e siamo sempre partiti nella posizione corretta Dal punto di vista della tattica ma anche delle manovre siamo sempre stati al 100%. Sono molto orgoglioso di questo e dei ragazzi che sono a bordo con me. Tutto questo è molto importante anche per i nostri programmi a lungo termine, quindi siamo davvero contenti”.

Nonostante l’altissimo livello dei partecipanti e delle regate disputate (con sei diversi vincitori di tappa in nove eventi svolti nel corso dell’anno) soltanto Luna Rossa e Groupe Edmond de Rothschild potevano contendersi la vittoria finale del circuito. Dopo 11 mesi, nove tappe e 301regate disputate, Luna Rossa si è aggiudicata il trofeo 2011. “Siamo letteralmente in estasi ora” ha dichiarato il timoniere inglese Paul Campbell-James che è stat il primo timoniere a vincere le Extreme Sailing Series due volte. “L’obiettivo della settimana era battere Gitana. Questa mattina avevamo 56 punti di vantaggio che all’ora di pranzo erano diventati 59. Facevo i conti in continuazione e sapevo che se avessimo finito tutte le regate davanti a loro li avremmo battuti, quindi fondamentalmente abbiamo cercato di stare alla larga da qualsiasi problema”.

Alla fine la battaglia più serrata è stata quella per il secondo posto del podio che si è risolta all’ultima prova, quella che vale doppio punteggio. The Wave, Muscat aveva un punto di vantaggio su Red Bull Sailing Team del timoniere Roman Hagara che nei primi tre giorni di regata avevano dominato il campo. I due team si sono affrontati in un match race serrato che ha visto prevalere the Wave Muscat, mentre al terzo posto si è “infilato” Emirates Team New Zealand. Roman Hagara si è così dovuto accontentare della quarta posizione.

Il risultato dell’ultima regata del giorno ha garantito a Dean Barker e al suo equipaggio di assicurarsi il terzo posto del podio del circuito 2011 alle spalle dei francesi di Groupe Edmond d e Rothschild

“E’ stato un evento molto combattuto e di altissimo livello” ha commentato al termine Dean Barker ”Luna Rossa ha veramente dato spettacolo dimostrando come si naviga in queste condizioni. Anche la lotta per le altre due posizioni del podio è stata particolarmente impegnativa.”

Si è conclusa a Singapore la quinta stagione delle Extreme Sailing Series™, iniziata a febbraio a Muscat (Oman), dopo 301 regate disputate in nove località in tre continenti.

Il circuito grazie all’innovativa formula delle regate brevi “stile stadio” ha attratto 287.000 spettatori nelle diverse tappe. Nel corso dell’anno sono state disputate regate di diverso tipo: dalle regate di flotta, al macht race, alle prove di velocità su percorso lineare. Il livello delle competizioni è sempre stato molto alto, aspetto sottolineato dal fatto che, durante le 9 tappe, ci sono stati ben sei diversi vincitori e che nella maggior parte delle occasioni, il leader della tappa è stato deciso durante l’ultima regata dell’ultimo giorno.

Al circuito hanno partecipato undici team internazionali di alto profilo. A bordo alcuni tra i migliori velisti del mondo, a questi si sono aggiunti Aberdeen Asset Management (Cowes) e Team TILT (Almeria/Singapore) che hanno ottenuto le wildcard per regatare. Il 2011 ha segnato un notevole salto di qualità per quanto riguarda l’intrattenimento del pubblico, con un incremento dello spettacolo in mare durante i giorni di regata mediante le regate a bordo dei 49er, le evoluzioni dei Moth, le NeilPryde Windsurfing Series e le regate dei bambini a bordo degli Optimist. A terra, all’interno del Villaggio Regate Extreme, molte sono state le attività per la famiglia dai giochi per i più piccoli, ai concerti, alle danze. Parallelamente all’intrattenimento per il pubblico è stato organizzato un programma di VIP hospitality, uno dei punti di forza del circuito delle Extreme Sailing Series, che ha consentito agli ospiti di vivere, tra l’altro, l’esperienza unica di salire a bordo degli Extreme 40 durante le regate.

Il 2011, nonostante i venti leggeri che hanno caratterizzato l’Act conclusivo, ha un altro primato nella storia del circuito, ha infatti contato il maggior numero di scuffie e di incidenti. Inoltre i vincitori delle varie tappe sono stati sempre decisi nelle ultime regate dell’ultimo giorno dell’evento.

Il calendario del 2012 verrà ufficializzato martedì 13 dicembre a Estoril in occasione del giorno inaugurale del World Yacht Racing Forum.

I Dati Più rappresentativi del 2011
9 tappe
3 continenti
301 regate
11 team / 2 wildcard
6 differenti vincitori nelle diverse tappe (vedi di seguito)
287.000 spettatori
5 scuffie
5 spettacolari incidenti (e molti contatti…!)
15 nazionalità
42 emittenti televisive
oltre 1 milione di visualizzazioni su YouTube

Extreme Sailing Series Act 9, Singapore risultati dopo 35 prove (11.12.11)
Posizione / Team / Punti

1° Luna Rossa (ITA), Max Sirena / Paul Campbell-James / Alister Richardson / Manuel Modena 260 punti
2°The Wave, Muscat (OMA), Leigh McMillan / Kyle Langford / Nick Hutton / Khamis Al Anbouri 215 punti
3° Emirates Team New Zealand (NZL), Dean Barker / Glenn Ashby / James Dagg / Jeremy Lomas 215 punti
4° Red Bull Extreme Sailing (AUT), Roman Hagara / Hans Peter Steinacher / Matt Adams / Craig Monk 214 punti
5° Alinghi (SUI), Tanguy Cariou / Yann Guichard / Nils Frei / Yves Detrey 206.5 punti
6° Oman Air (OMA), Chris Draper / Kinley Fowler / David Carr / Nasser Al Mashari 205 punti
7° Groupe Edmond de Rothschild (FRA), Pierre Pennec / Christophe Espagnon / Thierry Fouchier / Hervé Cunningham 179 punti
8° Team GAC Pindar (GBR), Ian Williams / Mark Bulkeley / Andrew Walsh / Matt Cornwell 167 punti
9° Team TILT (SUI), Alex Schneiter / Charles Favre / Arnaud Psarofaghis / Nicolas Heintz 156 punti
10° Team Extreme – the first club™ (FRA), Sébastien Col / Jean-Christophe Mourniac / Franck Citeau / Christophe André 150 punti

Extreme Sailing Series 2011
Classifica generale del Circuito dopo nove tappe
Posizione / Team / Punti

1° Luna Rossa 80 punti
2° Groupe Edmond de Rothschild 73 punti
3° Emirates Team New Zealand 69 punti
4° The Wave, Muscat 67 punti
5° Alinghi 66 punti
6° Red Bull Extreme Sailing 61 punti
7° Oman Air 53 punti
8° Artemis Racing 48 punti
9° Team GAC Pindar 33 punti
10° Team Extreme 22 punti
11° Niceforyou 17 punti

Share