Manovre in boa, ecco quali sono e quale scegliere

Ci sono delle precise manovre che devono essere eseguite quando la barca arriva in boa. Ma quali sono? E in cosa si differenziano? Scopriamolo.

Come specificato da una nota di Luna Rossa, che ha messo in evidenza le manovre in boa sugli AC75, su queste speciali imbarcazioni che navigano a oltre 40 nodi di velocità i tempi per le scelte tattiche sono molto ridotti, per tale ragione ogni manovra è studiata e preparata al simulatore e in acqua. E per quanto riguarda gli approcci in boa ci sono manovre prestabilite in allenamento che vengono applicate nei vari casi, in base al posizionamento rispetto all’avversario o rispetto alla strategia da adottare nel lato successivo.

Manovre in boa di bolina

Bear-Away normale – In questo caso la barca arriva in layline, poggia e scende verso il gate di poppa.

Early-Jibe o Chiacago – Questa manovra prevede una strambata subito dopo la poggiata. Come spiegato, si tratta di una manovra molto rischiosa con poco vento, perché la barca ripercorre dopo pochi secondi la zona dei suoi stessi rifiuti.

Tack Bear-Away – In questo caso la barca arriva in layline su una boa, di cui gli avversari hanno già conquistato l’interno e quindi il diritto di rotta, di conseguenza bisogna virare il prima possibile per dirigersi sull’altra boa, poggiare e scendere sul lato di poppa. Come sottolineato, si tratta di una manovra tattico/strategica, che comporta un costo tante volte più che giustificato dal guadagno che si ha nel lato successivo. Per svolgerla tecnicamente ci sono diversi modi, a seconda di quanto l’imbarcazione sia vicino alla boa. Si può, infatti, eseguire come un’unica manovra o come una virata separata dalla poggiata.

Manovre in boa di poppa

Normal Round-Up – E’ la manovra che si svolge nella maggior parte dei casi. Si tratta di una manovra molto veloce rispetto alle altre: si arriva alla boa ad alta velocità, che viene sfruttata per uscire dal giro di boa con una prua più alta e quindi guadagnare metri, riuscendo a navigare con percentuali di VMG elevate.

JK o Round-Up Tack – Si tratta di una manovra molto complessa. Tale manovra viene eseguita per creare una separazione con l’avversario oppure per mettersi subito in controllo su una zona favorevole del campo di regata. Come sottolineato, molto spesso si esegue in velocità, mantenendo i due board nell’acqua.

Jibe Round-Up – Simile al Tack Bear-Away nella boa di bolina, tale manovra viene eseguita quando si è sulla layline di una boa, ma all’ultimo si preferisce girare l’altra boa, per creare una separazione dall’avversario o per andare a prendere una parte del campo di regata più significativa in termini di pressione. Per eseguire questo tipo di manovra si gira la boa in modo più lento rispetto a un normale Roud Up. Per tale ragione è importante considerare con attenzione il vantaggio che si può ottenere.