Nello stadio della vela sarà World Championship

Da sempre località tra le più apprezzate dagli specialisti del Melges 24, Torbole si prepara ad accogliere quello che si annuncia come l’appuntamento più importante nella storia del monotipo prodotto dalla Melges Performance Sailboats. Il Campionato del Mondo in programma nelle acque trentine del Lago di Garda tra il 28 luglio e il 4 agosto prossimi, vedrà infatti allineati sulla linea di partenza centoventotto equipaggi, un numero senza precedenti per la classe, che in occasione del Mondiale di Hyeres del 2006, vinto da Bete Bossini di Nicola Celon, aveva radunato centoventisette scafi.
Rispetto ad allora è aumentato sensibimente il numero delle Nazioni rappresentate – da quindici a ventuno – a indicare il grande successo di cui gode il Melges 24 a livello internazionale. Una diffusione capillare, capace di abbracciare ben quattro continenti – Europa, Americhe, Asia e Oceania – e in costante espansione, come dimostrano la presenza di numerosi equipaggi provenienti dall’est Europa e il debutto di russi e neozelandesi, new entry assolute nella classe.

Basta uno sguardo alla entry list per rendersi conto che a farla da padrone, con ventiquattro iscritti, è la flotta tedesca, seguita a strettissimo giro da quella italiana, che, seppur orfana del tre volte campione iridato Uka Uka Racing (Santini-Bressani, vincitori nel 2008, 2010 e 2011) comprende buona parte dei favoriti al successo finale. Particolarmente corpose anche le flotte olandese e svizzera, che sul Benaco schiereranno nove equipaggi a testa. Per gli “orange” si tratterà di un buon test in vista del Campionato Europeo, in programma il prossimo anno nelle acque amiche di Medemblik.

Meritano una menzione i portacolori di Giappone e Nuova Zelanda, che per raggiungere Torbole affronteranno un viaggio lungo quasi ventimila chilometri e dovranno smaltire un jet lag di ben dodici ore.

L’elevato numero di iscritti obbligherà il Comitato di Regata a dividere la flotta in quattro gruppi – contraddistinti ciascuno da un colore diverso – che regateranno combinati alternativamente su due campi differenti. Dopo sei regate di qualificazione si procederà alla composizione di Gold e Silver Fleet e il Campionato del Mondo proseguirà con altre sei prove, utili a determinare la classifica finale della manifestazione.

Assolutamente impaziente di accogliere i protagonisti della manifestazione è Gianfranco Tonelli, presidente del Circolo Vela Torbole che, per ospitare la manifestazione, ha dovuto risolvere importanti problemi logistici: “Ho organizzato un gruppo di lavoro che si incontra tre volte alla settimana. Ospitare il Mondiale Melges 24 è un grande impegno, ma vogliamo rispettare la tradizione del Circolo Vela Torbole e del Garda Trentino, accogliendo al meglio le ottocento persone che giungeranno da ogni parte del mondo. Le barche saranno tutte ormeggiate sul nuovo prolungamento di ventiquattro metri del nostro pontile galleggiante, messo in opera dall’amministrazione comunale. Vogliamo essere all’altezza della fama che Torbole ha nel mondo: del resto, se siamo arrivati quasi a quota centotrenta barche è anche perché questo posto è unico e tutti sanno che vincere a Torbole ha un sapore diverso, ha un valore in più”.

Eventi come il Mondiale Melges 24 non sarebbero possibili senza il generoso supporto di un gruppo di sponsor e degli enti locali, guidati dal Comune di Nago Torbole, dalla Regione Trentino. Tra gli sponsor figurano l’azienda per il turismo InGarda, TrentoDoc, che offrirà una selezione di vini in occasione di ogni appuntamento sociale, e il caseificio Trentingrana. Sponsor tecnico della manifestazione sarà Marinepool.

Organizzato dal Circolo Vela Torbole in collaborazione con l’International Melges 24 Class Association, il Campionato del Mondo Melges 24 si articolerà quindi su dodici regate, con il massimo di prove giornaliere fissato a tre dal Bando di Regata. Per considerare la manifestazione valida basteranno cinque risultati, anche se le rinomate condizioni meteo tipiche dell’Alto Garda dovrebbero rendere superflua questa regola. Uno scarto sarà conteggiato dopo il termine della sesta prova.

Appuntamento quindi per il 28 luglio, quindi, quando si svolgerà la cerimonia d’apertura impreziosita da uno spettacolo pirotecnico organizzato dal Comune di Torbole.

Share