Tokyo Foto di Pierre Blaché da Pixabay

Olimpiadi Tokyo 2021, l’articolo del Times e la replica di governo giapponese e Cio

Il dibattito sulle Olimpiadi di Tokyo 2021 non si ferma. La domanda è sempre la stessa: i Giochi olimpici di Tokyo si faranno? A sollevare seri dubbi questa volta è il quotidiano londinese, The Times. Ma il governo giapponese e il Cio sembrano decisi ad andare avanti. Il prossimo marzo partirà la torcia olimpica?

Olimpiadi di Tokyo cancellate?

Le perplessità sono molte. The Times ha citato una fonte della maggioranza di governo e ha scritto che, a quanto pare, il Giappone avrebbe deciso di cancellare definitivamente le Olimpiadi 2020 e di ricandidarsi nel 2032, la prima edizione disponibile dopo quelle già assegnate del 2024 (Parigi) e del 2028 (Los Angeles). Ma la notizia è stata subito smentita dallo stesso governo giapponese. In conferenza stampa, il vicecapo di gabinetto, Manabu Sakai, ha detto: “Desideriamo smentire categoricamente quanto scritto, non esiste un fatto del genere. Ovviamente dobbiamo tenere conto della situazione all’estero e decideremo se tenere effettivamente l’evento a un certo punto, ma fino a quel momento rimaniamo determinati a fare quanto è in nostro potere e di andare avanti con l’organizzazione dei Giochi”.

Poco prima della pubblicazione dell’articolo del Times, anche il presidente del Cio, Thomas Bach, intervistato dall’agenzia Kyodo News, aveva detto che le Olimpiadi di Tokyo 2021 si faranno e che al momento non esiste un piano B. Quello a cui si potrebbe pensare, a suo dire, è una riduzione del numero degli spettatori. A Kyodo News, Bach ha spiegato: “Al momento non c’è ragione per credere che i Giochi non si apriranno il prossimo 23 luglio nello stadio Olimpico di Tokyo. Per questo non c’è alcun piano B e per questo siamo pienamente concentrati perché siano dei Giochi sicuri e di successo”. Aggiungendo: “Non si può paragonare marzo 2021 a marzo 2020, ci sono stati enormi progressi dal punto di vista scientifico, per quanto riguarda vaccini e test. Niente di tutto questo era disponibile a marzo dell’anno scorso, nessuno sapeva come gestire la pandemia mentre oggi ne sappiamo di più”.

E subito dopo l’articolo del quotidiano londinese, il Cio ha replicato con una nota: “Circola la notizia che il governo del Giappone abbia deciso che le Olimpiade di Tokyo dovranno essere cancellate a causa della pandemia. Questo è assolutamente falso. Nell’estate scorsa abbiamo stabilito che la cerimonia inaugurale sarà il 23 luglio. Tutte le parti coinvolte stanno lavorando insieme per preparare i Giochi. Implementeremo tutte le misure contro il Covid per lo svolgimento di Olimpiadi sicure la prossima estate. In una riunione del Comitato esecutivo del Cio nel luglio dello scorso anno, è stato concordato che la cerimonia di apertura dei Giochi di Tokyo 2020 si sarebbe tenuta il 23 luglio di quest’anno, e il programma e le sedi dei Giochi sono stati riprogrammati di conseguenza. Insieme ai suoi partner e agli amici giapponesi, il Cio è totalmente concentrato e impegnato a realizzare un’edizione di successo dei Giochi olimpici e paralimpici quest’anno”.

Foto: Pixabay