“La nautica da diporto attrattore d’eccellenza per l’offerta turistica”

L’offerta turistica in Italia non sfrutta tutte le proprie potenzialità. Bisogna impegnarsi per destagionalizzare il turismo e sono convinta che Gaeta, che oltre a un eccezionale patrimonio artistico e di paesaggio ha un clima mite e accogliente, potrebbe diventare una meta turistica lungo tutto l’anno. Nel nostro Paese ci sono gioielli non ancora valorizzati, splendide città minori come Gaeta, ricche di storia e cultura, in grado di presentare un’offerta turistica di prima qualità, utilizzando la nautica da diporto come attrattore d’eccellenza“.

Provincialatina.tv – Con queste parole il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha chiuso i lavori del convegno “Gaeta e la sua centralità nel Mediterraneo”, organizzato dalla Camera di Commercio di Latina, che si è svolto venerdì 22 gennaio scorso a Roma presso la sede della Società Geografica Italiana.
La giornata di studio, prendendo spunto dall’importante ruolo storico svolto dal porto di Gaeta fra Settecento e Ottocento, illustrato dagli interventi del Presidente della Società Geografica Italiana, Franco Salvatori e del professor Ernesto Mazzetti dell’Università Federico II di Napoli, ha evidenziato le grandi potenzialità che le diverse attività economiche e commerciali legate al settore della nautica rappresentano per questo territorio.
I cambiamenti geopolitici europei e mondiali, nonché l’allargamento dell’Europa a 27 Stati e lo sviluppo del partenariato tra Europa e Africa Settentrionale, costituiscono oggi per Gaeta, il suo porto e l’intero golfo su cui la città si affaccia – da Capo Circeo a Capo Miseno – una straordinaria opportunità di sviluppo. Queste tematiche sono state al centro degli interventi del Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Gianfranco Conte, dell’Assessore alla PMI, Commercio e Artigianato della Regione Lazio, Daniele Fichera, del Presidente della Camera di Commercio di Latina, Vincenzo Zottola e del Sindaco di Gaeta, Antonio Raimondi. La professoressa Nadia Fusco dell’Università di Pavia ha sottolineato l’importanza del porto laziale nel sistema delle “autostrade” del mare che l’Unione Europea sta realizzando per sviluppare la mobilità futura nell’area euro-mediterranea.
Il convegno è stata anche l’occasione per presentare in anteprima lo Yacht Med Festival, l’innovativa manifestazione che si svolgerà a Gaeta dal 14 al 18 aprile 2010 con l’obiettivo della valorizzazione comune del settore della nautica e del turismo. L’evento, organizzato dalla Camera di Commercio di Latina in collaborazione con Unioncamere Lazio, la Camera di Commercio di Roma, la Regione Lazio, l’ATLazio, l’ASTRAL, l’ARSIAL, Sviluppo Lazio, l’Autorità Portuale di Civitavecchia, l’Ente Fiera di Roma, Comune di Gaeta e le Associazioni di Categoria, non sarà semplicemente un’esposizione nautica. Oltre alla presentazione dei nuovi modelli di imbarcazioni, con la possibilità di effettuare le prove a mare, saranno organizzati numerosi forum, fra cui quello dedicato al confronto fra i diversi Distretti nautici italiani; ci sarà, inoltre, un’area dedicata al Mediterraneo, per l’incontro di aziende internazionali dei settori commerciale, del turismo e dell’ambiente.
“La Regione sta cercando di supportare al meglio l’operazione del Distretto della Nautica – ha detto l’Assessore Daniele Fichera – che ha estensione lungo l’intero litorale laziale e ha la sua centralità nel territorio di Gaeta. In questo senso lo Yacht Med Festival di aprile costituisce un’occasione simbolica in cui rilanciare questa centralità a livello nazionale e internazionale: da questo punto di vista sarà importante in particolare il Forum dei Distretti della Nautica. Tra l’altro lo Yacht Med Festival è un’occasione per rilanciare una vocazione turistica indipendente per Gaeta. La Regione è già impegnata in questo senso con diverse iniziative, tra cui la riattivazione di un finanziamento per i Comuni oggetto di servitù militare che sarà utile per favorire interventi di sviluppo infrastrutturale”.
La posizione della Regione è pienamente condivisa dalla Camera di Commercio di Latina. “Oggi – ha detto il Presidente, Vincenzo Zottola – il nostro impegno è indirizzato a sviluppare e potenziare tutte le risorse che la posizione strategica nel sistema euro-mediterraneo ci offre, supportando le imprese e sostenendo iniziative innovative come sta avvenendo con il Distretto della Nautica laziale. Siamo convinti che lo Yacht Med Festival possa diventare un elemento centrale per la politica economica del nostro territorio, un iniziativa forte, complessa, strategica per la quale stiamo profondendo molti sforzi; già dal titolo della manifestazione si evince il nostro progetto: Yacht rappresenta l’eccellenza della cantieristica laziale; Med vuole sottolineare la centralità del Mediterraneo e Festival sta a testimoniare la molteplicità delle proposte che rappresenteremo nel ricco programma di iniziative ed eventi che caratterizzeranno la manifestazione”.
“E’ giunto il momento di valorizzare le eccellenze del nostro territorio – ha tenuto a sottolineare nel suo efficace intervento l’on. Gianfranco Conte – fra queste c’è sicuramente la nautica da diporto che beneficerà di finanziamenti anche grazie alla nuova Finanziaria.
Il nostro territorio è ricco di potenzialità: tra i nostri punti di forza infatti vi sono le risorse ambientali e turistiche, la presenza di importanti aziende nel settore chimico farmaceutico, la presenza di un polo agro alimentare con importanti prospettive di crescita e il settore della cantieristica navale e nautica da diporto”.

FONTE: La Provincia di Latina

Share