SLAM, uniti si vince

SLAM, la nota azienda genovese di abbigliamento che con una pianificazione dettagliata della propria strategia di brand awareness sta ampliando il proprio business, celebra gli australiani Mathew Belcher e Malcolm Page Campioni del Mondo 470! All’appello manca però un cenno alla medaglia di bronzo della classifica di Coppa del Mondo 470 femminile Giulia Conti e Giovanna Micol.

La SLAM negli ultimi anni ha siglato importanti partnership con federazioni veliche in ottica Olimpiadi di Londra 2012 dove la competizione contro il fortissimo team inglese Skandia GBR Sailing Team sarà feroce. E in quest’ottica sono entrate federazioni importanti come quella Australiana, per la quale la SLAM produce dei capi di abbigliamento belli e di altissimo livello tecnico. La vittoria degli australiani è quindi la ciliegina sulla torta della strategia di comunicazione. Ma partner della SLAM c’è anche la Federazione Italiana Vela che nelle proprie fila annovera Giulia Conti e Giovanna Micol le migliori speranze azzurre di medaglia nella vela alle Olmpiadi di Londra. Le ragazze hanno portato a casa con il mondiale un eccellente terzo posto che è valsa loro la medaglia di bronzo.

 

In considerazione del fatto che la SLAM è un’azienda italiana forse un cenno anche alle ragazze italiane avrebbe fatto vasta eco nel mondo della vela italiana. Del resto alle prossime Olimpiadi MUSTO giocherà con i campioni di casa del team SKANDIA e allora perché no, unire le forze di tutte le federazioni con cui SLAM ha siglato brillanti partnership e prepararsi contro i rivali sfruttando tutti i propri testimonial, anche se di nazioni diverse.

E allora complimenti agli australiani Belcher e Page per la medaglia d’oro al mondiale 470, ma anche alle azzurre Conti e Micol per la medaglia di bronzo, tutti atleti marchiati SLAM.

 

 

 

 

 

Share