ULTIMA ORA CONFERENZA STAMPA COR: ci sono delle regole condivise da rispettare

Pochi minuti prima che si svolgesse la conferenza stampa del COR36, il comitato organizzatore della PRADA CUP, è stato pubblicato un comunicato stampa in cui il presidente organizzatore dell’America’s Cup Event, ha dichiarato la sua disponibilità all’organizzazione delle regate in quanto il Governo Neozelandese ha limitato il livello di allerta dal 3 al 2. Ma nella nota si fa ampio riferimento all’antisportività e alla mancanza di rispetto che il COR36 ha nei confronti del popolo neozelandese a cui non sarà concesso di vedere le regate in acqua.

ASCOLTA ALESSANDRA PANDARESE CHE COMMENTA GLI ASPETTI LEGALI

13/12/20 – Auckland (NZL)
36th America?s Cup presented by Prada
Francesco Longanesi Cattani

Lo stile di Francesco Longanesi Cattanei, CEO del COR36 è stato impeccabile ma fermo nel dichiarare che è inaccettabile pensare che voler regatare secondo regole stabilite si antisportivo. Per l’occasione si ricorda che a causa di un meteo avverso nel 2003 le regate furono annullate e Luna Rossa fu eliminata da quella edizione di Louis Vuitton Cup. Per questo motivo è molto importante per INEOS avere l’opportunità di scendere in acqua a conquistare il suo diritto di partecipare all’America’s Cup. La deadline del 24 febbraio è inamovibile. Il protocollo prevede che le regate si concluderanno per quella data. Quindi mancano ancora 7 regate se si tornerà in acqua sabato prossimo.

 

E’ stato fatto notare da più parti che il RNZYS da domani ripartirà nell’organizzazione di regate di club e quindi visto che il livello è tornato al 2, sarà possibile continuare a regatare anche in Coppa America, soprattutto perché c’è un campo di regata delimitato ed esclusivo.

Alessandra Panderese, presente come legale del COR36, ha avuto il compito di ricordare alla stampa neozelandese presente in sala, che tutti i team hanno creato e accettato queste regole e quindi non c’è alcun motivo per cambiarle.

ASCOLTA ALESSANDRA PANDARESE CHE COMMENTA GLI ASPETTI LEGALI

Ian Murray nelle prossime ore, assicuratosi che permangono le condizioni di sicurezza per l’assistenza in mare, nelle prossime ore comunicherà la data di ripresa delle regate che probabilmente sarà sabato prossimo, nella notte tra venerdì e sabato per l’Italia.

 

 

Back to race