Una grande sfida per il XXII Portuguese Sailing Team

Due squadre portoghesi rappresenteranno le speranze dei tifosi di casa, con la 40 Series che competerà per il Trofeo Cascais. Per la classe sarà il debutto in Europa, mentre per l’intero Circuito Audi MedCup 2011 si alzerà il sipario di una stagione entusiasmante. Il popolare team Bigamist di Pedro Mendonca, grazie al fattore casa e al sesto anno di presenza consecutiva al Circuito Audi MedCup, sarà uno dei principali rivali da battere nelle acque di Cascais.

Quella con i Soto 40 rappresenterà invece un’esperienza completamente nuova per Francesco Lobato e il suo equipaggio XXII Portuguese Sailing Team. E per Lobato, che sarà skipper e timoniere del team, sarà un tipo di regata ben diversa dalle sfide oceaniche a cui è abituato. Nei Mini 650, Lobato ha toccato il culmine con la vittoria nella Mini Transat 2009, ed è ora uno dei velisti top della Figaro, dividendo il proprio tempo tra la casa in Portogallo e quella in Francia. Lobato ha inoltre già parecchi podi al suo attivo alla Figaro, e ha da poco completato la Transat Benodet Martinica terminando all’ottavo posto, distante, dopo quasi 17 giorni di corsa, solo nove ore dal vincitore. E ora lo skipper è pronto per la nuova sfida: “Sarà molto difficile correre con una nuova barca e con un nuovo equipaggio, contro squadre di alto livello ben allenate. Ma cercheremo di fare del nostro meglio, e speriamo di riuscire a tenerci dietro i team favoriti. È molto eccitante essere presenti e partecipare a una regata di tale livello, e rappresenterà un’esperienza molto diversa per me, su una barca più o meno delle stesse dimensioni di quelle a cui sono abituato. Inoltre, attraverso gli oceani da solo, ma ora dovrò rapportarmi con un equipaggio di nove persone. E non vedo l’ora di scambiare esperienze e competenze con i membri del nostro team.”

La XXII Portugeuse Sailing Team parteciperà all’evento a bordo del  Soto 40 “demo”, reso disponibile per il Circuito Audi MedCup 2011 per i potenziali armatori futuri.

Tra gli altri membri chiave della squadra, spicca poi il nome di David Aleixo (POR), che negli ultimi due anni ha corso nella classe 49er, prima che la sua ascesa venisse fermata da un brutto infortunio. Attualmente è fra i tre migliori match racer del Portogallo. “Sarà bello correre in una classe come questa – racconta Aleixo – anche se abbiamo poco tempo per prepararci come team e per abituarci alla barca, ma conosciamo queste acque molto bene, e cercheremo di sfruttare al massimo questa cosa.”

Francisco Andrade (POR) è invece giunto alla sua terza campagna olimpica nella classe 49er, ed è stato a lungo membro del club di Cascais: “Queste sono le acque in cui sono cresciuto velisticamente parlando, ed è la nostra area di allenamento. Sarà un vero onore correre qui nel Circuito Audi MedCup, e dopo aver sentito parlare tanto bene dei Soto 40, non vedo l’ora di iniziare le regate.

Guilhereme Almeida (POR), infine, da tempo voleva partecipare alla MedCup, e qui a Cascais ha regatato negli ultimi 20 anni. Ha esperienza in molte classi diverse, con un background che conta Optimist, 420, 49er e Platu 25.

Gli altri membri del XII Sailing Team saranno annunciati a breve, ma il nucleo principale sarà così composto:
Francisco Lobato (POR) – Skipper
David Aleixo (POR) – Tattico
Neves Duarte (POR) – Prodiere
Miguel Guimarães (POR) – Genoa Trimmer
Francisco Andrade (POR) – Spinnaker Trimmer.
Guilherme Almeida (POR) – Albero
Freitas Bernardo (POR) – Pit
Pedro Andrade (POR) – Randista


Share