Novità per Silent Yacht, dalla nuova imbarcazione al nuovo membro del team

Per Silent Yacht il catamarano a energia solare è un segno distintivo. E le novità non finiscono mai. Basandosi sul popolare Silent 60, il cantiere austriaco ha dato vita al Silent 62 Tri Deck.

Per questa versione, con l’obiettivo di ridurre il peso complessivo dell’imbarcazione, Silent Yacht ha utilizzato la fibra di carbonio. Come detto, il Silent 62 Tri Deck si basa sulla piattaforma Silent 60, ma include un terzo ponte e aggiunge due piedi alla lunghezza dello scafo. Un’unità è stata venduta a un cliente in Europa e due unità a clienti dagli Stati Uniti.

Michael Köhler, fondatore e ceo di Silent Yachts, ha affermato: “Siamo un’azienda focalizzata sul cliente e siamo sempre aperti a nuove sfide. Di conseguenza, quando un cliente ci ha contattato con l’idea di aggiungere un livello in più, siamo stati felici di provare. Ora è ufficiale: stiamo offrendo questo fantastico yacht come parte della nostra gamma. Al fine di ottimizzare le caratteristiche di navigazione dello yacht, lo scafo è stato ampliato di due piedi. Per ridurre il peso complessivo, abbiamo utilizzato la fibra di carbonio”.

Il terzo ponte del Silent 62 Tri Deck permette di raggiungere fino a 50 m² di spazio extra disponibile. Sono tre le diverse opzioni di layout disponibili per il terzo ponte: open sky lounge, closed sky lounge o suite armatoriale.

Il gruppo propulsore utilizzato per il nuovo modello è lo stesso del Silent 60. Il Silent 62 Tri-Deck è dotato di 42 potenti pannelli solari che raggiungono fino a 17 kWp. Lo yacht autosufficiente utilizza una propulsione elettrica silenziosa per una portata illimitata senza rumore o fumi e vibrazioni minime. Il pescaggio dello yacht inoltre è di poco inferiore a un metro, il che le consente di raggiungere baie meno profonde.

Il Silent 62 Tri-Deck di Silent Yacht è un vero yacht da crociera d’altura. Può navigare in modo efficiente fino a 100 miglia al giorno per settimane. Allo stesso tempo, la disposizione dei componenti consente allo yacht di alimentare tutti i sistemi di bordo senza la necessità di azionare un generatore. Il generatore viene utilizzato solo per ricaricare le batterie nei rari casi in cui è necessario sostenere velocità più elevate per periodi di tempo più lunghi o quando le condizioni meteorologiche sono sfavorevoli per diversi giorni.

Ma quanto costa questo yacht? Il prezzo base del nuovo Silent 62 Tri-Deck è di 2.427 milioni di euro. 

Le novità di Silent Yacht però non finisco qui. Il leader strategico del gigante produttore di automobili Volkswagen Group, Michael Jost, è infatti diventato membro dell’advisory board di Silent Yachts. Jost ha detto: “Dopo le smart car arrivano le smart boats, la passione nautica a cui ho intenzione di dedicarmi con la mia famiglia. Sono entusiasta di unirmi al team di Silent Yachts e di aiutarlo a costruire un futuro migliore e sostenibile sull’acqua”. Silent Yachts ha inoltre redato una joint venture con Michael Jost (JOST Group), che avrà sede in Croazia. Questa filiale avrà un nuovo Silent 62 Tri-Deck come yacht dimostrativo disponibile dall’inizio del prossimo anno.