Quantum vince il suo quarto mondiale Tp52

Nell’ultima giornata dell’Audi Tp52 World Championship, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda e valido come seconda tappa della BARCLAYS 52 SUPER SERIES, Quantum vince il suo quarto titolo iridato. Per la seconda volta in questa settimana, il vento è stato avido e non ha concesso agli equipaggi di poter regatare e portare a termine in bellezza una settimana a corrente alternata. Medaglia d’argento per Phoenix di Eduardo de Souza Ramos, bronzo per Rán Racing di Niklas Zennström.

Le previsioni del mattino parlano chiaro, sarà una giornata difficile per i team scesi in acqua poco dopo le nove, visto che il primo segnale da programma “sarebbe previsto” per le undici. La calma piatta che accoglie la flotta non è un buon segno, il Comitato di Regata inizia a sondare il campo di gioco, cercando di posizionarsi nel tratto di mare dove sembrerebbe esserci la possibilità di dare almeno il via. E’ una lotta estenuante contro le rotazioni di un vento che non si distende, ma sopratutto che non riesce a stabilizzarsi. Passano i minuti, le ore e dopo vari spostamenti in cerca di un fazzoletto di mare con vento stabile, il Comitato deve cedere all’evidenza, un fronte temporalesco in arrivo da Olbia fa addirittura da tappo, niente da fare, non si regata per oggi, Quantum vince questo Audi Tp52 World Championship e la seconda tappa della BARCLAYS 52 SUPER SERIES. Sul podio finisce Phoenix, il team brasiliano di Eduardo de Souza Ramos che ha dimostrato di aver messo a punto un mezzo molto veloce. Terzo posto per la svedese Rán Racing, di Niklas Zennström. Azzurra chiude in quarta posizione, non riuscendo a dimostrare il proprio livello dopo la vittoria di Capri, quinta piazza per l’inglese Gladiator di Tony Langley, sesto posto per lo sfortunato Ergin Imre di Provezza (rottura dell’albero nella giornata di ieri), settimo Paprec di Jean Luc Petithugenin, ottavo Hurakan di Marco Serafini ed in ottava posizione B2 di Michele Galli.

Terry Hutchinson, tattico di Quantum Racing brinda al suo terzo titolo su questa imbarcazione: “Queste sono le giornate più difficili, dover rimanere in attesa senza vento. Quando ci sono queste condizioni di poca aria il pericolo di sbagliare è più alto e bisogna avere tante pazienza. E’ stata una grande settimana per noi, siamo felici di aver vinto questo campionato è il mio terzo con questa barca il quarto per il team Tp52 Quantum. Dopo Capri abbiamo fatto un esame di coscienza e siamo riusciti a venirne fuori con il migliore dei risultati. Siamo tornati a fare quello che sappiamo fare, regatare al meglio delle nostre potenzialità. E’ stata una lunga settimana, cinque regate ma molto intense, intervallate da due stop. Adesso ho la pelle d’oca per l’emozione, è un gran giorno per noi.

Santi Lange tattico di Phoenix (BRA): “Il nostro è un team nuovo e siamo felici lo stesso del secondo posto. E’ un risultato eccezionale. Non sapevamo di poter far così bene con questo nuovo team e la barca che ha soli due mesi di vita e due regate alla spalle. Credo che cercando di costruire fiducia e feeling nel team sarà molto importante, perchè mantenere alto l’umore è fondamentale, ci sono componenti giovani che stanno crescendo molto bene, possiamo costruire un bel team in modo tranquillo, ci sono ottimi velisti a bordo.”

Niklas Zennström armatore/timoniere di Rán Racing (SWE): “E’ frustrante finire in questo modo, avere pronte le vele per il maestrale e vedere che tutto poi svanisce. Essere a soli tre punti da Quantum Racing e non poter tentare un recupero fa male, ma alla fine ci siamo dovuti arrendere al meteo. Siamo stati per tutta la settimana alla pari con Quantum, un peccato perdere due giorni di regate. Siamo venuti qui per vincere, ma alla fine Quantum Racing ha navigato molto bene. Ieri in una prova siamo partiti in anticipo è ci è costato molto in fatto di punti, abbiamo perso una buona chance. Oggi avevamo bisogno di regatare. Siamo al secondo posto della BARCLAYS 52 SUPER SERIES a soli quattro punti dalla vetta e va bene così.

Con l’amaro in bocca sapendo di avere una barca molto veloce, a bordo di Phoenix, Pietro Mantovani ci racconta le sensazioni a fine giornata: “Abbiamo sperato almeno in una prova, ci sentivamo in ottima forma e la barca era veramente veloce questa settimana, peccato non aver potuto disputare neppure una prova oggi, ma il meteo proprio non ce l’ha permesso, il Comitato di Regata le ha provate tutte pur di dare  inizio almeno ad una prova, ci rifaremo a Palma de Mallorca”.

Vasco Vascotto, tattico di Azzurra: “E’ stata una settimana triste nella quale si sono sommati molti fattori sfavorevoli. Stiamo analizzando i motivi per cui non abbiamo fatto delle belle regate, di certo il vento leggero e lo svolgimenti di un numero minore di prove del previsto non ci ha permesso di recuperare un quinto e un settimo che pesano. Ma questo è il gioco della vela non cerchiamo scuse, dovremo lavorare sodo e rapidamente per riprenderci, intanto ci complimentiamo con i vincitori”.

Un’analisi molto serena a fine giornata, quella di Tommaso Chieffi, tattico di Hurakan: “La nostra settimana è stata positiva, siamo venuti qui a Porto Cervo con l’ambizione di non finire ultimi e ci siamo riusciti, in alcune prove della settimana con vento più sostenuto siamo riusciti anche ad essere tra i primi quattro, un po’ di amaro in bocca ieri quando per una virata ritardata, forse di un secondo, abbiamo preso una penalità che ci ha fatto perdere tempo e la soddisfazione di posizionarci bene. Il gruppo di Marco Serafini ha fatto un ottimo lavoro, possiamo dire che l’esperimento è riuscito,  stiamo già pensando alla prossima stagione.”

Appuntamento a Palma de Mallorca dal 4 al 9 agosto per terza tappa della BARCLAYS 52 SUPER SERIES.

 

AUDI TP52 World Championship – Porto Cervo, Italy

Quantum Racing, USA, (Doug De Vos USA) (1,2,2,3,2) 10pts 

Phoenix, BRA, (Eduardo de Souza Ramos BRA) (4,3,3,1,1) 12pts 

Rán Racing, SWE, (Niklas Zennström SWE) (3,1,1,4,4) 13pts 

Azzurra, ITA, (Alberto Roemmers ARG) (2,5,7,2,5) 21pts 

Gladiator, GBR, (Tony Langley GBR) (5,7,4,5,3) 24pts 

Provezza 7, TUR, (Ergin Imre TUR) (6,4,6,7,DNF) 33pts 

Paprec, FRA, (Jean Luc Petithugenin FRA) (8,6,5,9,6) 34pts 

Hurakan, ITA, (Giuseppe Parodi ITA) (7,8,8,6,8) 37pts 

B2, ITA, (Michele Galli ITA) (9,DNF,9,8,7) 43pts 

 

OVERALL BARCLAYS 52 SUPER SERIES (dopo 2 eventi)

Quantum – USA (23, 10) = 33 pts 

Rán – SWE (24, 13) = 37 pts 

Azzurra – ITA (17,  21) = 38 pts 

Phoenix – BRA (30,  12) = 42 pts 

Gladiator – ENG (34,  24) = 58 pts 

Provezza – TUR (35,  33) = 68 pts 

VESPER – USA (21,  50) = 71 pts 

Paprec – FRA (40, 34) = 74 pts 

b2 – ITA (46, 43) = 89 pts 

Hurakan – ITA (60, 37) = 97 pts 

  

BARCLAYS 52 SUPER SERIES:

Le regate della BARCLAYS 52 SUPER SERIES inizieranno martedì (20 maggio) per concludersi sabato (24 maggio) la Rolex Capri Sailing Week aprirà le danze già da domenica 18 maggio.  

Rolex Capri Sailing Week , Capri , Italia , 20 maggio 

TP 52 World Championship , Porto Cervo , Italia , 10 Giugno 

Copa del Rey , Palma , Spagna , 4 agosto 

Royal Cup Marina Ibiza , Ibiza , Spagna , 17 Settembre 

Share