#SuzukiCleanUp

Rifiuti in mare, ecco l’iniziativa Suzuki per pulire le acque più blu

Suzuki ha lanciato l’iniziativa #SuzukiCleanUp per combattere il grande problema dei rifiuti in mare. Una campagna rivolta non solo agli appassionati del mondo Suzuki, ma anche a tutti i diportisti, nata per dare un contributo concreto e garantire un ambiente sano.

#SuzukiCleanUp, l’iniziativa lanciata da Suzuki attraverso i propri canali social per dare una mano e contrastare il problema dei rifiuti in mare, è nata all’interno del progetto globale Suzuki Clean Ocean Project che si sviluppa in una serie di attività eco-sostenibili relative alla pulizia di oceani, fiumi e laghi.

Microplastiche In Mare, Con Questo Dispositivo Per Motori Fuoribordo Si Pulisce Navigando

La campagna #SuzukiCleanUp è rivolta, innanzitutto, ai possessori di fuoribordo Suzuki, ma è destinata anche a tutti coloro che possono dare una mano nel ripulire le spiagge e il mare dai rifiuti che li devastano. A chi fa parte del mondo Suzuki, a chi ha scelto un fuoribordo Suzuki per la propria barca, viene chiesto un gesto di appartenenza e civiltà, divenendo ciascuno testimonial di questa importante campagna di raccolta dell’immondizia dispersa.

#SuzukiCleanUp

Suzuki Italia Marine raccoglierà le foto che gli utenti scatteranno dopo aver raccolto l’immondizia e invieranno tramite messaggio privato su Messenger, per poi pubblicarle in una gallery social. Tutte le foto saranno identificate dagli hashtag del progetto: #SuzukiCleanUp, #SuzukiCleanTheSea e #SuzukiCleanOceanProject sulla propria pagina Facebook.

#SuzukiCleanUp è una challenge in cui tutti saranno vincitori a prescindere perché, oltre all’onore di essere presenti sulla pagina ufficiale di Suzuki, avranno la consapevolezza di aver partecipato a un’attività che parte direttamente da chi vive il mare per passione e in virtù della stessa lo rispetta.