Salone Nautico Venezia

Salone Nautico Venezia, gli appuntamenti della seconda edizione

Dal 29 maggio al 6 giugno 2021 si svolgerà il Salone Nautico di Venezia. La sede espositiva sarà presso l’Arsenale di Venezia. La seconda edizione dell’evento, promosso dal Comune di Venezia e realizzato attraverso la società Vela spa in collaborazione con la Marina Militare Italiana, offrirà la possibilità di ammirare più di 220 barche di oltre 160 espositori.

Salone Nautico Venezia 2021, Le Date E Il Programma

La seconda edizione del Salone Nautico Venezia 2021 è stata presentata dal sindaco Luigi Brugnaro, dall’ammiraglio Andrea Romani, comandante dell’Istituto Studi Militari Marittimi e del Presidio Militare di Venezia, da Fabrizio D’Oria, direttore operativo di Vela Spa e direttore organizzativo del Salone, da Alberto Bozzo, direttore gruppo mercati e vendite di Vela Spa e direttore commerciale del Salone, da Carlo Nuvolari, progettista navale e direttore scientifico del Salone, da Albero Galassi, ceo di Ferretti Group, e da Gianguido Girotti, deputy ceo di Beneteau.

Il sindaco Luigi Brugnaro ha detto: “Il Salone Nautico Venezia è un appuntamento che insieme alla Biennale di Architettura, dal 22 maggio, e alla riapertura delle istituzioni museali e culturali accompagna la ripartenza di Venezia e dell’Italia. La manifestazione, che abbiamo fortemente voluto, suggella l’importanza della nautica e del mare per questa città. E’ un appuntamento che anche nei prossimi anni continueremo a promuovere e a valorizzare per sostenere l’industria nautica e tutta la filiera del settore, insieme ai temi della sostenibilità e della progettazione, per vivere il mare in tutte le sue potenzialità. Quest’anno inoltre, grazie alla collaborazione delle marine di Venezia, il popolo del mare, dalla Croazia a Trieste o ancora da Ancona a Rimini, avrà la possibilità di raggiungere Venezia in barca ormeggiando gratuitamente, previa prenotazione. Un ringraziamento particolare va alla Marina Militare per la grande collaborazione fornita, al direttore dell’Ulss3 Contato e al presidente de La Biennale di Venezia Cicutto per la definizione e condivisione di un sistema di sicurezza ad altissimo livello, alla Regione Veneto e ai gruppi industriali europei che onorano il Salone Nautico con la loro presenza”.

L’ammiraglio Andrea Romani ha sottolineato: “Anche per questa seconda edizione la Marina Militare è al fianco dell’Amministrazione comunale e dell’intera città per l’organizzazione della manifestazione in cui abbiamo ceduto moltissimo sin dai suoi esordi. Impegneremo il nostro personale, i nostri mezzi e infrastrutture e apriremo al pubblico gli spazi a terra e gli specchi acquei della nostra base navale. Per l’occasione saranno anche presenti le navi ‘Ponza’, che supporta i fari nei segnalamenti marittimi, e la nave idro-oceanografica ‘Aretusa’ oltre ad una rappresentanza dei Fanti di Marina della Brigata San Marco”.

Salone Nautico 2021 Venezia, gli eventi collaterali

Salone Nautico Venezia

Il Salone Nautico di Venezia 2021, la mostra espositiva all’Arsenale di Venezia, sarà arricchita di momenti culturali e dibattiti sul futuro della navigazione da diporto e della sua industria. Baricentro dell’esposizione sarà la sostenibilità, con il suo momento espositivo nell’E-Village con un’ampia serie di progetti ibridi ed elettrici. Ci sarà poi spazio per le specificità di Venezia, con la sua cantieristica di qualità e un focus sulle imbarcazioni da lavoro per le forze dell’ordine, di soccorso come idro-ambulanze e motopompe vigili del fuoco e di servizi come asporto rifiuti. Non mancheranno i momenti di approfondimento negli spazi incontri e trasmessi in streaming su tematiche come la portualità turistica, design e innovazione, luxury e yachting, le motorizzazioni ibride, le tematiche ambientali, cantieristica veneziana, sicurezza in mare.

Tra gli eventi collaterali, si svolgerà la prima regata Full Electric denominata “E REGATTA”, organizzata dai partner coordinati da Assonautica di Venezia con prove di “endurance”, agilità e velocità, ma anche eventi sportivi con regate veliche come il Campionato italiano Match Race e di motonautica con la fase finale di parata e premiazioni del raid Pavia Venezia, la presenza di campioni della vela per rivivere le emozioni dal Moro di Venezia presente all’Arsenale a Luna Rossa presente con alcuni suoi protagonisti.

Tra gli approfondimenti e i convegni ospitati dal Salone Nautico di Venezia ci saranno quelli curati da Nuvolari-Lenard. Carlo Nuvolari, senior partner dello studio di design di yacht di grande dimensioni Nuvolari-Lenard, ha spiegato: “Abbiamo voluto partecipare all’organizzazione di momenti scientifico-culturali perché l’Arsenale è la sede ideale per questi approfondimenti. Venezia ha attraversato un momento di ricerca di identità in questo ultimo periodo, dopo il tracollo del turismo, per questo ci accorgiamo che la nautica è una grandissima opportunità di sviluppo. Il Salone nautico all’Arsenale ha un significato simbolico, perché questo luogo è sempre stato la cerniera di nuove soluzioni, di ricerca, di commercio, di industria, ecco che quindi la nautica può essere una di queste attività, che vede il suo fulcro nell’Arsenale, ma anche come punto di inizio per un’attività che si deve diffondere sul territorio”.

Nuvolari, le cui imbarcazioni sono finite nelle mani di Steven Spielberg, Jerry Jones (proprietario dei Dallas Cowboys) o Viktor Pinchuk (oligarca ucraino dal patrimonio stimato in 1,5 miliardi di dollari), ha proseguito: “La nautica può spingersi oltre al centro di Venezia, si può interconnettere alla terraferma, Mestre da sempre è il Porto di Venezia, così la laguna può essere il centro di un’attività nautica che intercetti le esigenze del mercato dell’Est Europa. Fondamentalmente, chi proviene da quella realtà, anche con un aereo privato, tiene le imbarcazioni di lusso nel Tirreno, in Costa Azzurra, ma con l’apertura del mercato, ampio, dell’Est, ecco che Venezia può giocarsela, essendo più vicina e valorizzando il Mediterraneo”.

Soffermandosi poi sul possibile ruolo centrale della nautica nell’economia cittadina, Nuvolari ha sottolineato: “La nautica è trasversale, unisce turismo, sport, servizi, progettazione, idee, ricerca e studio. Venezia potrebbe diventare un centro di studi universitari, ecco che questo taglio, al Salone nautico, con conferenze e approfondimenti, potrebbe ampliare una visione e non legarla alla sola imbarcazione. Non a caso, il primo convegno che organizzeremo alla manifestazione sarà sul concetto di ‘Waterfront’, quel momento che unisce acqua e terra. In seguito analizzeremo il tema della sostenibilità dello yachting”. In conclusione, Nuvolari ha parlato del concorso di idee e ha spiegato: “Ci sarà una mostra di progetti per le giovani menti che immaginano il mondo della nautica del futuro. Sarà un concorso, promosso dalla Fondazione musei civici, caratterizzata da una commissione autorevole di esperti del settore. I progetti migliori saranno esposti e premiati”.