Velista dell'Anno Fiv Ruggero Tita e Caterina Banti

Velista dell’Anno Fiv 2021, il titolo va a Ruggero Tita e Caterina Banti. Tutti i premiati

Ancora una volta Ruggero Tita e Caterina Banti conquistano l’ambito titolo Velista dell’Anno Fiv 2021. Per la coppia volante del Nacra 17, Ruggero Tita e Caterina Banti, si tratta del terzo titolo di Velista dell’Anno Fiv, a cinquanta giorni dalla partenza per le Olimpiadi di Tokyo. Filippo Pacinotti è l’Armatore/Timoniere dell’Anno, mentre Italia Yachts 11.98 è la Barca dell’Anno insignita da Confindustria Nautica.

Velista dell’Anno Fiv 2021, le motivazioni con le quali sono stati premiati i vincitori

Ruggero Tita e Caterina BantiVelista dell’Anno Fiv

“Un esempio di esperienza nonostante la gioventù, una continuità che fa classe, vittorie continue e costanti in un panorama sempre più agguerrito. Solo chi è già salito sul palco del Velista dell’Anno Fiv conosce l’impegno e la dedizione necessari per conquistare questo premio”.

Filippo PacinottiArmatore/Timoniere dell’Anno

“La sua filosofia è ‘fare bene dando sempre il massimo’. Ha iniziato la stagione 2020 forte di un titolo europeo conquistato l’anno prima. Corre con un team affiatato e ha conquistato il mondiale con cinque primi su nove prove, dominando la flotta con gran distacco. Corre con un team collaudato, ma soprattutto con suo figlio Andrea”.

Italia Yachts 11.98Barca dell’Anno

“Da quando è scesa in acqua ha vinto tutto. Un titolo mondiale, un italiano, il Gavitello d’Argento e la Coppa Italia, per fermarci al 2020. Regala grandi emozioni e non è raro vederne più di una sul podio. Una vera barca all round, dalle linee classiche, che per la sua costruzione punta sul 100% Made in Italy”. Il premio è stato ritirato da Daniele De Tullio, sales manager.

Velista dell’Anno 2021, l’evento e gli interventi dei campioni

Quella che si è svolta in queste ore è stata una serata importante, una serata nella quale i cosiddetti Oscar della vela sono stati assegnati da personalità del mondo dello sport coadiuvati da Alberto Acciari, ideatore ed organizzatore del Premio, e Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela. Stiamo parlando di Giovanni Malagò e Carlo Mornati, presidente e segretario generale del Coni, Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute, Fabio Planamante, presidente vela di Confindustria Nautica, Giancarlo Sabbadini, già vice presidente Fiv e procuratore federale.

Al Velista dell’Anno Fiv 2021 sono intervenuti anche grandi campioni, come Max Sirena, team director e skipper di Luna Rossa, al quale è stato assegnato il premio speciale per la vittoria della Prada Cup e per le imprese di Luna Rossa alla 36esima edizione dell’America’s Cup. “Devo ancora metabolizzare il fatto che non abbiamo vinto la Coppa – ha detto Sirena -, ma siamo già pronti per la prossima, che sarà la mia ottava, dove avremo almeno il 90% della squadra di questa ultima avventura. Abbiamo avuto davvero un team eccezionale”.

Giovanni Soldini e Giancarlo Pedote hanno inviato i loro saluti. “Sto per rientrare in Mediterraneo dopo la campagna dei record – ha detto Soldini -, ma ci tengo a mandare un saluto a tutti, ringraziando per essere stato nominato per questo bel riconoscimento. Sono molto contento”. Pedote ha affermato: “Mi spiace molto non essere con tutti gli amici del Velista dell’Anno, ma sto seguendo online. Complimenti ai finalisti per il lavoro svolto durante l’anno e agli organizzatori per questa bella serata”.