PRADA CUP 2021: Finale giorno 3 – 1a1 palla al centro

COMUNICATO STAMPA E CONFERENZA STAMPA POST REGATA

Con una vittoria e una sconfitta, Luna Rossa Prada Pirelli si porta sul 5-1 nella terza di giornata di regate della finale di PRADA Cup.

Race 5

Riprendono le regate dopo uno stop dovuto alle 72 ore di lockdown che hanno bloccato Auckland a causa di un’allerta Covid. I due team sono tornati ad affrontarsi oggi sul campo di regata E, in altre due regate, disputate con 9- 12 nodi di brezza da 245.

Luna Rossa vince la prima regata con un comodo vantaggio. La prima regata inizia con una partenza molto concitata che vede le barche rimanere in equilibrio sui foil in modalità alta e lenta. Entrambi attraversano la linea di partenza con un secondo di anticipo, questo comporta una penalità per tutti e due i team, che consiste nel rallentare di 50 metri. Luna Rossa fin da subito riesce a mettersi davanti agli inglesi e a guadagnare metri, sempre sulla parte giusta del campo. Ad ogni gate rosicchia secondi, fino alla linea di arrivo, che Luna Rossa taglia 1:20 secondi davanti al team inglese.

Nella seconda prova la partenza è pari per i due team, ma a metà della prima bolina gli inglesi riescono a posizionarsi davanti e iniziare a mettere metri di distanza tra loro e Luna Rossa. Il vantaggio passa da oltre 30 secondi registrati nella seconda boa di poppa a 9 secondi dell’ultima boa di bolina. Il recupero non è sufficiente per portare a casa un’altra vittoria e la giornata finisce con un punteggio di 5-1, con Luna Rossa ancora in vantaggio di 4 punti sugli inglesi in tabellone.

Vasco Vascotto, afterguard
“Cinque a uno è un risultato che avremmo sicuramente firmato alla vigilia. È chiaro che nel momento in cui perdi l’ultima regata del giorno ti rimane un pelo di amaro in bocca, anche se possiamo vederla come un’opportunità per capire gli errori che abbiamo fatto e tornare in acqua domani più forti che mai. Siamo convinti che abbiamo tutte le carte per ben figurare, ci mancano due vittorie. Cercheremo di portare a casa questi due punti il prima possibile.”

 

Press

Ovviamente Sir Ben si presenta sempre dinoccolato ma con una voce pimpante. Il body language nel suo caso manifesta lo stato d’animo. Ha capito che se il Dio del vento lo aiuta può farcela a recuperare il gap. Vedremo, Jimmy e Pietro invece analizzano gli errori e valuteranno come non commetterli più. Insolitamente veloce come conferenza stampa

 

INEOS Britannia flag

Una giornata aperta sull’onda delle polemiche dei giorni scorsi riguardo alla necessità di tornare in acqua o meno a causa del covid. Ma come ha detto Francesco Longanesi Cattani, CEO del COR36 (comitato organizzatore) “è importante per INEOS tornare in acqua e dimostrare il suo valore“. E così è stato: Sir Ben vince la seconda regata delle due previste e riapre le speranze inglesi. Proprio di speranze si tratta, perché la giornata era iniziata male, con una Luna Rossa impressionante nella conduzione, nelle manovre e soprattutto nel match race in gara 5.

18/02/21 – Auckland (NZL)
36th AmericaÕs Cup presented by Prada
PRADA Cup 2021 – Dockside
Luna Rossa Prada Pirelli Team base

Una cosa che colpisce è che regata dopo regata si alza il livello tecnico, aumenta la fiducia dei team e si cerca il corpo a corpo e lo spettacolo è garantito.

FINALE PRADA CUP: CRONACA DI RACE 5

Un vento debole sui 7-10 nodi attendeva sul campo di regata E (quello esposto a Sud Ovest) i contendenti. Ben Ainslie forza la partenza e accende gli animi di un pre-partenza definibile gagliardo. Entrambe le barche, Luna Rossa sotto vento e INEOS sopravento partono in anticipo e prendono entrambe una penalità. Ma tutto è frutto di un abbocco di James Spithill che apre la porta per poi richiuderla agli inglesi obbligando a partire in anticipo di 3 secondi. Da quel momento in poi Luna Rossa naviga meglio e bordo su bordo conquista metri. Il merito anche alla randa più potente che permette di sfruttare le raffiche. Un vento che garantisce alla Luna nazionale un incremento costante. Alla terza boa il vantaggio è di 858 metri. Da 58 secondi si passa a oltre un minuto e si chiude su uno sconsolante 1 minuto e 19 secondi. A fine regata il linguaggio del corpo di Sir Ben è abbacchiato. Non trova la quadra con queste condizioni di vento e rischia di chiudere davvero male la giornata. Luna Rossa si porta sul 5-0 e cerca subito la concentrazione. Checco Bruni durante l’intervista, elogia il compagno Spithill per la partenza perfetta e per la strategia applicata ma poi punta a spegnere gli animi per tenere alto il focus. E ha ragione da vendere. Non dire gatto se non lo hai nel sacco!

FINALE PRADA CUP: CRONACA RACE 6

Incremento del vento a 14 nodi. Il pre partenza è il replay della regata precedente ma a parti invertite. Sir Ben vuole la sinistra Luna Rossa cerca di schiacciarlo inseguendolo. Partenza perfetta allo zero con una significativa distanza laterale tra le due imbarcazioni. Luna Rossa sopra vento e INEOS sotto vento alla ricerca della massima velocità. Luna Rossa non può far altro che virare e scommettere sulla parte destra del campo. Prova con un tacking duel (duello di virate) ma l’inglese vuole fare la sua regata senza occuparsi della barca italiana. Questa opzione si dimostra essere ottima; Luna Rossa nelle virate è più veloce e non bisogna cadere nel tranello. E così, sebbene le barche siano sempre molto vicine, il baronetto di Sua Maestà tiene la brigata italica a distanza. Arriva fino a 32 secondi vantaggio alla quarta boa. Una VMG (velocità di avvicinamento alla boa) sempre superiore per gli inglesi. Tranne nell’ultima bolina in cui un bordeggio migliore avvicina le barche fino a 60 metri. Ma dopo di che è tutta una questione di controllo. E la vittoria è britannica.

18/02/2021 – Auckland, NZ
INEOS TEAM UK training ahead of the next weekend of racing in the PRADA Cup final.

A fine regata Sir Ben raggiante dichiara che è una giornata in cui si merita una bella birra. E ha ragione da vendere perché non era facile battere la consistenza della barca del Prada team.

Forse Luna Rossa ha fatto qualche errore, soprattutto nella scelta delle vele. Vedremo cosa si commenta in conferenza stampa. Appuntamento a domani per altre due regate ad alta tensione.