barca a vela

Vela 2021, un anno importante per l’Italia

Mancano pochi giorni alla fine dell’anno ed è tempo di bilanci. Per la vela il 2021 è stato senza alcun dubbio un anno importante, segnato da grandi eventi e da incredibili performance sportive, che hanno portato alla ribalta questa disciplina e che hanno acceso i riflettori anche sul suo valore economico. Ricordiamo alcuni degli appuntamenti che hanno caratterizzato questi indimenticabili 365 giorni.

Vendée Globe 2021

Il 28 gennaio 2021 lo skipper fiorentino Giancarlo Pedote, a bordo di Prysmian Group, ha concluso il suo Vendée Globe dopo aver navigato per 80 giorni, 22 ore, 42 minuti e 20 secondi, conquistando l’ottavo posto in classifica. Nel Vendée Globe 2021 Pedote è stato l’unico italiano in regata e ha ottenuto il piazzamento più alto di sempre. Laureato in Filosofia, lo skipper fiorentino è stato il quarto italiano a gareggiare al Vendée Globe.

Prada Cup 2021 e America’s Cup 2021

Il 2021 è stato anche l’anno della vittoria del team Luna Rossa Prada Pirelli alla Prada Cup e della grande sfida per conquistare la “vecchia brocca”: l’America’s Cup. La 36esima edizione della Coppa America ha visto sfidarsi ad Auckland gli AC75 di Emirates Team New Zealand, Ineos Team Uk, American Magic e Luna Rossa Prada Pirelli. Ad aggiudicarsi la vittoria, il 17 marzo 2021, Emirates Team New Zealand. Ma Luna Rossa ha fatto sognare e le regate sono state puro spettacolo per tutti gli appassionati e non solo.

SailGp di Taranto

L’Italia è stata protagonista anche nel corso del SailGp 2021, quando i catamarani volanti F50 il 5 e 6 giugno si sono sfidati sul campo di regata del Mar Grande, a Taranto. L’evento ha visto il Giappone aggiudicarsi la vittoria. Alla vigilia del SailGp di Taranto, a Sailbiz il sindaco Rinaldo Melucci, ha detto: “Per una città che si definisce ‘capitale di mare’, SailGp è la realizzazione di una vocazione, la concreta dimostrazione dell’esistenza di un’alternativa al modello di sviluppo”.

Vela Olimpiadi 2021

Non si possono poi dimenticare le Olimpiadi di Tokyo, che – per lo sport italiano in generale, ma anche per la vela – sono state indimenticabili. Per quanto riguarda la vela in particolare, infatti, la coppia azzurra composta da Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti ha vinto la medaglia d’oro nella vela, classe Nacra 17. Per la vela italiana l’ultimo oro risaliva a Sydney 2000, nel windsurf Mistral con Alessandra Sensini. Quello di Tita e Banti è stato il primo oro “misto” vinto dall’Italia nelle Olimpiadi.

Transat Jacques Vabre 2021

A novembre è poi partita la Transat Jacques Vabre, la regata transatlantica in doppio alla quale ha partecipato anche Giancarlo Pedote con Martin Le Pape conquistando il sesto posto nella classifica Imoca. “Considerando il livello dei concorrenti e il poco tempo passato insieme prima della partenza, questo sesto posto ha dell’incredibile!”, ha commentato Giancarlo Pedote al suo arrivo.

Salone nautica 2021

Sul fronte della nautica e dei saloni, è necessario menzionare la 61esima edizione del Salone Nautico di Genova, il cui bilancio parla del 30% dei visitatori in più rispetto all’edizione 2020. Il Salone Nautico di Genova 2021 si è confermato un appuntamento importante per gli operatori e per gli appassionati. La nautica rappresenta un settore importante per l’economia italiana e il Salone lo ha dimostrato. Del resto, la cantieristica italiana si conferma essere una vera e propria punta di diamante. Basti pensare che ancora una volta Azimut Benetti si è collocato al primo posto della classifica sui superyacht del Global Order Book di Boat International, seguito da Sanlorenzo.

Asta Perini Navi

Si è poi conclusa la travagliata vicenda di Perini Navi, dichiarato fallito lo scorso gennaio dal Tribunale di Lucca. La terza asta è andata finalmente in porto. Il nuovo proprietario è The Italian Sea Group, che si è aggiudicato il cantiere di Viareggio a un prezzo complessivo di 80 milioni di euro.

Il futuro

Il futuro è tutto da creare, ma le sfide del 2022 sono molte e non meno importanti, così come gli appuntamenti. Non resta che continuare a navigare e scrutare l’orizzonte. Buon vento!

Foto: Pixabay